Usa, gli economisti della Fed concordi: "Necessari altri aumenti dei tassi"

- di: Redazione
 
La Federal Reserve dovrà continuare ad aumentare il suo tasso di interesse di riferimento fino a un punto tale da fare crescere la disoccupazione e fare scendere l'inflazione da livelli insolitamente alti. La linea è stata espressa, in distinte occasioni, da due esponenti della Federal Reserve.
Susan Collins, nuovo presidente della Federal Reserve Bank di Boston, ieri ha dato un giudizio positivo sulle proiezioni della Fed pubblicate la scorsa settimana che segnalavano che il suo tasso di interesse di riferimento sarebbe salito al 4,6% entro il prossimo anno, in forte aumento rispetto a circa il 3,1% attuale.

Usa, secondo gli analisti della Fed ci sarà bisogno di aumentare ancora i tassi

Per Collins, l'abbassamento dell'inflazione "richiede una crescita dell'occupazione più lenta e un tasso di disoccupazione leggermente più alto".
Sempre ieri, il presidente della Fed di Cleveland Loretta Mester ha affermato che il tasso a breve termine della Fed dovrebbe rimanere più alto del previsto, indipendentemente dalle incertezze che circondano l'economia, come l'invasione russa dell'Ucraina e le difficoltà della catena di approvvigionamento in corso.
"Quando c'è molta incertezza, può essere meglio che i responsabili politici agiscano effettivamente in modo più aggressivo, perché l'azione aggressiva e l'azione preventiva possono impedire che si verifichino i risultati peggiori".

Mester ha anche affermato che si aspetta che tassi di interesse più elevati aumenteranno la disoccupazione, ma non è d'accordo con una previsione della Bank of America secondo cui il tasso di disoccupazione salirebbe al 5,5%.
"Mi aspetto che il tasso di disoccupazione aumenti, ma non fino a quel punto", ha detto.
In una riunione politica la scorsa settimana, la Fed ha alzato il tasso a breve di tre quarti di punto per la terza volta consecutiva, mentre gli aumenti in genere sono un quarto di punto. La Fed la scorsa settimana ha pubblicato le sue proiezioni trimestrali sull'economia e sui tassi di interesse evidenziando l'attesa che la disoccupazione raggiunga il 4,4% entro la fine del prossimo anno, rispetto al 3,7% attuale.
Il Magazine
Italia Informa n° 5 - Settembre/Ottobre 2022
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli