Green pass obbligatorio: boom di certificati di malattia all'INPS

- di: Daniele Minuti
 
L'estensione dell'obbligo di green pass per i lavoratori sta avendo effetti tangibili nel tessuto socio-economico italiano, che si ramificano in proteste e dati come quelli diffusi dall'INPS, che ha registrato in questi giorni una vera e propria impennata di richiesta di certificati di malattia.

INPS: "Effetto green pass: boom di certificati di malattia"

Stando ai dati diffusi dall'Istituto, in coincidenza con l'obbligo per i dipendenti di esibire il certificato, è arrivato un boom di certificati di malattia: al giorno martedì 19 ottobre si contano 83.078 unità a fronte dei 74.724 registrato solamente una settimana prima, con una crescita di 11,2 punti percentuali in soli 7 giorni. Il lunedì, 18 ottobre, l'aumento era stato del 14,6% su base settimanale mentre venerdì 15, cioè il giorno stesso in cui il green pass obbligatorio è entrato in vigore, la crescita ha raggiunto il 22%,

Il trend era purtroppo prevedibile come annunciato già dall'Ordine dei Medici pochi giorni fa, che avevano deciso di tutelarsi con il rilascio di questi certificati ottenibile unicamente in presenza e dopo una regolare visita medica. Eppure questa raccomandazione non è bastata.

Oltre al dato relativo ai certificati INPS, l'obbligo ha "dopato" anche i numeri dei tamponi Covid effettuati (che ieri hanno superato il record): i green pass scaricati ha raggiunto quota 1.049.384 ma la gran parte di essi (914.000) è stato scaricato a seguito di tamponi e non di vaccinazione (solamente 130.000), con le farmacie prese d'assalto da chi voleva ottenere la certificazione verde ma ancora sprovvisto delle dosi.

Il Magazine
Italia Informa n° 5 - Settembre/Ottobre 2021
Iscriviti alla Newsletter
 
Le ultime Notizie