Banca Ifis: Kaleidos vince il Premio Areté 2023 per la comunicazione finanziaria responsabile

- di: Redazione
 

Importante riconoscimento per Banca Ifis: Kaleidos, il Social Impact Lab dell'Istituto, ha vinto il Premio Areté 2023 per la Comunicazione Finanziaria Responsabile, conferito in occasione dell’11esima edizione del Salone della CSR e dell’Innovazione Sociale, tenuto presso l’Università Bocconi di Milano. 

Banca Ifis: Kaleidos vince il Premio Areté 2023 per la comunicazione finanziaria responsabile

La nota chiarisce come la giuria del Premio Areté abbia premiato "il modello di “Misurazione d’Impatto” sviluppato da Banca Ifis in collaborazione con il team del Politecnico di Milano guidato dal Prof. Mario Calderini. Si tratta di un modello che permette di misurare in maniera concreta il valore generato sulla comunità dalle singole iniziative portate avanti dalla Banca nell’ambito di Kaleidos. Tale modello rappresenta un’innovazione in materia di sostenibilità aziendale, poiché permette di tradurre la dimensione “S” dell’acronimo ESG (Environmental, Social e Governance) - prima considerata intangibile - in un set di obiettivi e risultati molto concreti. Risultati che, già dalla prima applicazione del modello, si sono dimostrati rilevanti: nel 2022, ogni euro investito da Banca Ifis in progetti sociali ha generato in media 3,3 euro di valore per la comunità".

Nato nel 2022,Kaleidos opera in 3 diverse aree: comunità inclusive (sostenendo la crescita collettiva e la valorizzazione della diversità), cultura e territorio (investendo nella cultura come driver di sviluppo sostenibile e di inclusione) e benessere delle persone (promuovendo i temi della salute e della ricerca scientifica). Un progetto che prevede un piano triennale di investimenti di 6 milioni di euro e che, a oggi, ha visto realizzate 25 iniziative sociali.

Tra le principali, nell’ambito della Ricerca e Prevenzione, Banca Ifis ha donato 3 milioni di euro all’Ospedale pediatrico Bambin Gesù per sostenere la ricerca contro i tumori maligni del sistema nervoso centrale che colpiscono bambini e giovani adulti e ha sostenuto il progetto portato avanti dall’equipe del dottor Fausto Rigo, presso Villa Salus di Mestre, che ha l’obiettivo di prevenire l’infarto del miocardio; per i propri dipendenti, la Banca ha dato vita al progetto “Nuvola della Salute” che si concretizza in tre iniziative: “Ifis PreveniAmo”, il ciclo di incontri settimanali di sensibilizzazione e prevenzione in collaborazione con professori e medici specialisti dedicati ai dipendenti; “WelfareCare” per sostenere la prevenzione del tumore al seno a beneficio dei dipendenti e dei loro familiari, offrendo anche la possibilità di effettuare esami clinici specialistici quali mammografie ed ecografie; “Welfood”, il servizio di consulenza attraverso il quale ciascun dipendente può liberamente usufruire di professionisti esperti di well-being, quali psicologi, nutrizionisti e consulenti specializzati.

In ambito culturale, Banca Ifis ha recentemente inaugurato il Parco Internazionale di Scultura di Banca Ifis presso il parco di Villa Fürstenberg, a Mestre, oggi sede della Banca: una collezione di dodici opere di maestri della scultura contemporanea, italiani e internazionali - tra i quali Igor Mitoraj, Manolo Valdés, Pablo Atchugarry, Pietro Consagra - che si arricchirà negli anni e che, dalla prossima primavera, sarà aperto al pubblico. Un progetto di corporate collection che rientra nell’ambito di “Economia della Bellezza”, la piattaforma che ha l’obiettivo di valorizzare il patrimonio di Bellezza del nostro Paese, non solo negli ambiti tradizionali come quello naturalistico-paesag­gistico, ma anche industriale e imprenditoriale, attraverso il lavoro delle PMI che la Banca sostiene con i suoi prodotti e servizi.

Ernesto Fürstenberg Fassio, Presidente di Banca Ifis (nella foto), ha commentato: “Il ‘Premio Areté è un importante riconoscimento al valore di Kaleidos, un progetto che esprime l’essenza del nostro fare banca: creare profitto generando, al contempo, valore sociale per persone e comunità. Un valore positivo - ma soprattutto tangibile - grazie alla metodologia innovativa di misurazione dell’Impatto che abbiamo sviluppato in collaborazione con il Politecnico di Milano. Attraverso questo modello potremo essere ancora più efficaci nel creare valore per i nostri territori. Quei territori dove si trovano le piccole e medie imprese che, da oltre quarant’anni, accompagniamo nel percorso di crescita con i nostri prodotti e servizi, e con la competenza delle nostre persone”.

Il Magazine
Italia Informa n°6 - Novembre/Dicembre 2023
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli