Login

2Hire, la startup che connette tutti i veicoli

tra innovazione tecnologica e progetti sempre più futuristici, sta cambiando anche il mondo dell’automotive. Sono proprio le startup come 2hire a contribuire a questa evoluzione.
La società nasce nel 2017 grazie a LUISS EnLabs - acceleratore d’impresa di LVenture Group nato da una joint venture con l’Università LUISS - da un gruppo di lavoro universitario e quindi molto giovane. Il progetto iniziale era quello di creare una tecnologia capace di connettere veicoli in remoto e in tempo reale. Un’idea che ha convinto da subito LVenture Group, società di Venture Capital che investe in startup digitali ad elevato potenziale, attirando poi l’attenzione anche di Invitalia Ventures: grazie a loro 2hire ha ottenuto un investimento seed pari a 600mila euro. Tale investimento ha permesso alla società un’accelerazione della produzione e dello sviluppo del proprio software.

 
Dott. Agostino, l’idea fondante della vostra società è quella di connettere i veicoli, in cosa consiste tale servizio?
Connettendo i veicoli permettiamo l’interazione da remoto con questi e ne abilitiamo l’accesso. Forniamo poi al cliente un gateway di comunicazione unico per la gestione di flotte multi veicolo, marca e modello.

 
Occorre un particolare tipo di installazione tecnica?
No, l’equipaggiamento del veicolo non necessita di alcuna skill tecnica ed è estremamente semplice. Basta pensare che l’installazione su un’automobile richiede dai 3 ai 5 minuti e nessun intervento invasivo sul mezzo.

 
A chi si rivolge la vostra società?
Ci rivolgiamo al mercato B2B, quindi ad operatori di servizi di mobilità, come car, scooter e bike sharing, ma anche società di noleggio a breve termine e aziende con necessità a livello corporate di gestione flotta.

 
Quale tipologia di veicoli può essere connessa oltre alle automobili?
Ogni tipo di veicolo può essere connesso. Al momento abbiamo connesso diversi modelli di motorini, monopattini e biciclette oltre alle automobili. 

 
Cosa mancava alla gestione delle flotte aziendali per poter migliorare il monitoraggio sui propri veicoli?
Una soluzione di facile installazione e versatile, capace di adattarsi a qualsiasi tipologia di flotta e che tenesse conto di esigenze reali quali cicli di vita dei mezzi, in media dai 6 ai 12 mesi, gestione delle chiavi e abbattimento dei costi totali di possesso dei veicoli (TCO).

 
Quindi il dispositivo da voi fornito potrebbe essere utile anche alle società di Carsharing o Bikesharing, per monitorare meglio la propria flotta, visto i numerosi casi di furto o atti vandalici?
Tra i nostri clienti abbiamo società che offrono questo tipo di servizi che hanno scelto la nostra soluzione non solo in qualità di abilitatore di accesso ai mezzi ma anche come strumento di monitoraggio di quest’ultimi che vengono chiaramente tracciati tramite GPS e inibiti qualora fossero condotti al di fuori di zone o aeree consentite, definite dall’operatore attraverso strumenti di geofencing.

 
E’ possibile per le aziende avvalersi del vostro dispositivo come valido strumento di controllo anche dei propri dipendenti sull’utilizzo dei veicoli forniti, per controllare ad esempio tasso e tempo di utilizzo? Quali altri dati possono essere forniti?
Si, attraverso il nostro dispositivo si può tracciare l’utilizzo del mezzo da parte dell’utente, andando a tracciare viaggi effettuati, percorsi, kilometri totali alla partenza e all’arrivo o anche il consumo di carburante utilizzando dati e parametri forniti direttamente dal veicolo.

 
Rispetto ad altre società presenti sul mercato, in cosa si differenzia la 2hire?
2hire ha sviluppato l’unica tecnologia che senza alcun tipo di installazione tecnica specializzata è in grado di controllare tutte le funzioni dei veicoli, dall’apertura e chiusura delle porte per le automobili all’accensione dell’avviamento negli scooter elettrici.
La flessibilità in termini di copertura del parco veicoli rende 2hire in grado di offrire servizi non solo su auto e scooter, ma anche biciclette e monopattini.
Inoltre, la velocità nell’integrazione con i nuovi veicoli e nello start up delle operazioni insieme all’economicità fanno di 2hire la tecnologia adatta per lo sviluppo di nuove forme di mobilità pronte a stravolgere totalmente il modo di muoversi.

 
Siete presenti anche in altri paesi come Francia e Spagna e America Latina, quali sono i vostri progetti futuri e in quali altri paesi avete intenzione di svilupparvi?
Ad oggi siamo attivi in 15 città e 9 paesi tra Europa e America Latina. Stiamo attualmente puntando a rafforzare la nostra presenza in Italia, dove saremo attivi a breve con una serie di servizi di mobilità condivisa, e parallelamente continuiamo a cercare opportunità in Europa che crediamo essere un mercato estremamente ricettivo in grado di attirare e far crescere nuovi modelli di mobilità.

LVenture Group è una holding di partecipazioni quotata sul MTA di Borsa Italiana che investe in startup digitali e ne accelera il processo di sviluppo dal prototipo al mercato, attraverso il suo acceleratore LUISS EnLabs, generando profitto dalle operazioni di exit, principalmente IPO e M&A. Siamo parte di un ecosistema di innovatori a cui offriamo servizi di coworking, post Accelerazione e Open Innovation.

 

www.lventuregroup.it

Iscriviti alla Newsletter
 
Il Magazine
  • Italia Informa n° 5 Settembre-Ottobre 2019
  • Italia Informa n° 3 Maggio-Giugno 2019
  • Italia Informa n° 2 Marzo-Aprile 2019
  • Italia Informa n° 1 Gennaio-Febbraio 2019
  • Italia Informa n° 6 Novembre-Dicembre 2018
  • Italia Informa n° 5 Settembre-Ottobre 2018
Testata: ITALIA INFORMA | Società editrice: GEDECOM SRLs | N° Iscrizione Tribunale: 73/2017 del 13-04-2017 | Periodicità: BIMESTRALE | Distribuzione: NAZIONALE
Modalità distribuzione: POSTALE | Costo: ABBONAMENTO ANNUO EURO 48
Powered by Giap Informatica