Economia Circolare: Gruppo CAP ottiene da certificazione RINA con lo standard internazionale AFNOR

- di: Daniele Minuti
 
Gruppo CAP è diventata ufficialmente la prima utility nel settore idrico a livello europeo a ottenere da RINA la certificazione XP X30-901 di AFNOR per il proprio sistema di gestione dei progetti di economia circolare sostenuti nella Città metropolitana di Milano.

Gruppo CAP: da RINA la certificazione con lo standard internazionale AFNOR

Lo standard rappresenta il più importante protocollo a livello mondiale nel settore dei progetti di circular economy portati avanti dalle aziende e viene conferito dalla multinazionale di certificazione e ispezione RINA con l'obiettivo di introdurre nuove leve competitive che si sposino con lo sviluppo sostenibile della governance aziendale.

Gruppo CAP spiega in una nota che grazie all'implementazione dello standard AFNOR XP X30-901 "si impegna a valutare i progetti di economia circolare basandosi su una matrice che intreccia le tre dimensioni dello sviluppo sostenibile, ambientale, economica, sociale, alle sette aree di azione dell’economia circolare: approvvigionamenti sostenibili, progettazione ecocompatibile, simbiosi industriale, economia dei servizi, consumi responsabili, estensione della vita utile di prodotto, gestione efficiente del fine vita di prodotti e materiali".

L'obiettivo è definire obiettivi di crescita promuovendo strategie di economia circolare e riuscire a migliorare l'uso efficiente delle risorse (lo standard suggerisce inoltre di adottare strategie di manutenzione preventiva sui propri impianti e strumentazioni adeguate).

Grande soddisfazione per il Gruppo che si conferma come un player di grande rilevanza per lo sviluppo della circular economy in Lombardia, come provato dai 34 milioni di euro investiti nel settore solamente durante lo scorso anno (basti pensare alle attività di produzione a regime di biogas e metano avviate a San Giuliano Milanese, Robecco sul Naviglio, Bareggio, Canegrate, Rozzano e Pero). 

Alessandro Russo, Presidente e Amministratore delegato di Gruppo CAP, ha commentato: "La cultura della sostenibilità come motore di innovazione e leva per la creazione di valore è alla base del Piano di Sostenibilità che abbiamo presentato nel 2019. Da questa visione sono nati progetti di economia circolare unici sul territorio, come la Biopiattaforma di Sesto San Giovanni e il processo di conversione dei nostri depuratori in bioraffinerie, per una gestione green dei fanghi di depurazione e dei rifiuti, che ha generato la creazione di un network di imprese in ottica di sinergie industriali. La certificazione AFNOR conferma la validità della strada intrapresa".
Il Magazine
Italia Informa n° 5 - Settembre/Ottobre 2021
Iscriviti alla Newsletter
 
Le ultime Notizie