Crédit Agricole Italia e FederBio insieme per lo sviluppo delle imprese agricole biologiche

- di: Barbara Leone
 
Crédit Agricole Italia e FederBio hanno siglato una dichiarazione di  intenti per sostenere l’innovazione e la crescita delle imprese agricole biologiche e dei sistemi  di filiera agroalimentari, sia in Italia che sui mercati internazionali.  Il documento, sottoscritto il 9 marzo nel corso della tappa milanese della Festa del BIO,  principale evento dedicato al biologico italiano, ha l’obiettivo di incentivare lo sviluppo economico dei territori in una logica di consolidamento del tessuto produttivo locale attraverso  la creazione di sinergie tra aziende agricole bio, enti territoriali e sistema bancario. La collaborazione consentirà di fornire soluzioni semplificate per i processi finanziari  attraverso assistenza qualificata così da garantire risposte tempestive ed efficaci alle richieste delle aziende agricole e dei sistemi di filiera.

Crédit Agricole Italia e FederBio insieme per lo sviluppo delle imprese agricole biologiche

La firma del protocollo rappresenta per Crédit Agricole Italia un ulteriore passo a supporto del  settore agricolo e delle aziende che svolgono un ruolo chiave nella transizione verso un  sistema più sostenibile e resiliente. Questo accordo è un esempio concreto del nostro  impegno a favore della responsabilità sociale d’impresa e del ruolo leader che rivestiamo nel  settore dell’agri-agro. Ci impegniamo a garantire alle aziende l’accesso al credito attraverso  una gamma completa di prodotti e servizi finanziari dedicati”, ha dichiarato Vittorio Ratto Vice  Direttore Generale Retail e Digital di Crédit Agricole Italia.

Soddisfatta Maria Grazia  Mammuccini, Presidente di FederBio (nella foto), che ha così commentato il protocollo: “In questo periodo particolarmente complesso per l’agricoltura, chiamata ad affrontare  importanti sfide che vanno dalla gestione delle emergenze climatiche alla volatilità dei mercati e delle rese, anche le politiche del credito giocano un ruolo fondamentale, siamo certi che la  collaborazione con un partner qualificato come Crédit Agricole Italia rappresenti un modo  efficace per favorire lo sviluppo della filiera agricola all’insegna della sostenibilità. L’accesso  preferenziale a soluzioni finanziarie innovative costituisce un importante supporto per gli  agricoltori nella transizione agroecologica, sostenendoli concretamente nell’ ottimizzazione  dei processi e nella gestione dei rischi legati alle attività agricole”.

Il Gruppo Crédit Agricole, tra i primi 10 gruppi bancari al mondo con 11.5 milioni di soci, è presente in 46 Paesi tra  cui l’Italia, suo secondo mercato domestico. Qui opera con tutte le linee di business: dalla banca commerciale, al  credito al consumo, dal corporate & investment banking al private banking e asset management, fino al comparto  assicurativo e ai servizi dedicati ai grandi patrimoni. La collaborazione tra rete commerciale e linee di business  garantisce un’operatività ampia ed integrata a 6 milioni di clienti attivi, attraverso circa 1.600 punti vendita e 16.200  collaboratori, con un crescente sostegno all’economia pari a 100 miliardi di euro di finanziamenti.   FederBio è una federazione nazionale nata nel 1992 per iniziativa di organizzazioni di tutta la  filiera dell’agricoltura biologica e biodinamica, con l’obiettivo di tutelarne e favorirne lo sviluppo. FederBio socia di  IFOAM e ACCREDIA, l’ente italiano per l’accreditamento degli Organismi di certificazione, è riconosciuta quale  rappresentanza istituzionale di settore nell’ambito di tavoli nazionali e regionali. Attraverso le organizzazioni associate, FederBio raggruppa la quasi totalità della rappresentanza del settore  biologico, tra cui le principali realtà italiane nei settori della produzione, distribuzione, certificazione, normazione e  tutela degli interessi degli operatori e dei tecnici bio.

Il Magazine
Italia Informa n° 2 - Marzo/Aprile 2024
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli