Argentina, esplode la rabbia popolare dopo che il Senato ha dato l'ok alle riforme di Milei

- di: Redazione
 
Il Senato argentino, mentre all'esterno del palazzo esplodeva la protesta popolare, duramente repressa delle forze di sicurezza, ha approvato il controverso pacchetto di riforme economiche del presidente Javier Milei.
I manifestanti - secondo i quali le riforme danneggeranno economicamente milioni di argentini – hanno lanciato bombe molotov e pietre, dando fuoco ad alcune automobili, in quello che i media della capitale hanno definito un "campo di battaglia".

Argentina, esplode la rabbia popolare dopo che il Senato ha dato l'ok alle riforme di Milei

Tra le misure contenute nel pacchetto di riforme, che secondo MIllei dovrebbero rilanciare la debole economia argentina, ci sono la dichiarazione dello stato di emergenza economica, il taglio delle pensioni e minori diritti per i lavoratori.
Attualmente il tasso annuo dell'inflazione è vicino al 300%, mentre più della metà degli argentini vive in povertà.

Le dure misure di Milei sono contrastate dai partiti di sinistra, dai sindacati e dalle organizzazioni sociali.
Il via libera del senato alle riforme è arrivato dopo che l'iniziale parità (36-36) tra favorevoli e contrari è stata rotta grazie al sì del vicepresidente Victoria Villarruel, che ha spiegato il suo voto dicendo che esso è ''per quegli argentini che soffrono, che aspettano, che non vogliono vedere i loro figli lasciare il Paese''.

I tafferugli sono scoppiati quando i manifestanti hanno cercato di farsi strada verso il Congresso attraverso le recinzioni, lanciando contro gli agenti che li spruzzavano con spray al peperoncino.
Almeno 20 agenti di polizia sono rimasti feriti, hanno detto i funzionari. Le forze di sicurezza hanno affermato di aver arrestato 15 persone.

L'ufficio del presidente Milei ha rilasciato una dichiarazione in cui ringrazia le forze di sicurezza per aver represso quelli che definisce "terroristi" che tentano di effettuare un colpo di stato.
"Cambieremo l'Argentina, la renderemo il Paese più liberale del mondo", ha detto Milei in una conferenza a Buenos Aires.
Notizie della stesso argomento
Trovati 10 record
Pagina
1
19/07/2024
Stati Uniti: Trump "arruola" Dio e promette di plasmare il Paese per i prossimi decenni
18/07/2024
Giappone: nel primo semestre dell'anno l'export torna a crescere
17/07/2024
Starmer promette di ''togliere i freni'' alla Gran Bretagna
17/07/2024
Cina: il Partito comunista definisce le riforme per rilanciare l'economia
17/07/2024
Fmi rivede al rialzo le previsioni di crescita per India e Cina
16/07/2024
Usa: la Federal Reserve a un passo dal taglio dei tassi di interesse
Trovati 10 record
Pagina
1
Il Magazine
Italia Informa n° 3 - Maggio/Giugno 2024
Newsletter
 
Iscriviti alla nostra Newsletter
Rimani aggiornato su novità
eventi e notizie dal mondo
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli