Usa: FedEx annuncia tagli e risparmi dopo crollo delle sue attività

- di: Redazione
 
È stato un giovedì nero per FedEx che, poco dopo avere dichiarato il mancato raggiungimento degli obiettivi delle sue attività e, quindi, resa nota la necessità di avviare una robusta cura di risparmi, ha visto il suo titolo crollare a Wall Street fino al 16 per cento del valore.
La società di spedizioni globali ha reso noto che probabilmente mancherà l'obiettivo di profitto di Wall Street per il suo primo trimestre fiscale, terminato il 31 agosto, aggiungendo anche che prevede un ulteriore indebolimento delle condizioni commerciali nel trimestre in corso a causa del volume globale più debole.

FedEx annuncia tagli negli Stati Uniti

Spietata l'analisi del Ceo di FedEx, Raj Subramanian: "I volumi globali sono diminuiti poiché le tendenze macroeconomiche sono peggiorate significativamente più avanti nel trimestre, sia a livello internazionale che negli Stati Uniti. Stiamo affrontando rapidamente questi venti contrari, ma data la velocità con cui le condizioni sono cambiate, i risultati del primo trimestre sono al di sotto delle nostre aspettative".
D'altra parte i numeri parlano chiaro: secondo gli analisti, l'attività di FedEx Express è stata particolarmente penalizzata dalle sfide in Europa e dalle tendenze economiche più deboli in Asia, che hanno portato a un calo dei ricavi di circa 500 milioni di dollari per il segmento. Le entrate di FedEx Ground, nel frattempo, sono state di circa 300 milioni di dollari al di sotto delle previsioni dell'azienda.

Anche le elevate spese operative sono state un freno ai risultati dell'azienda, secondo l'azienda. Il piano di risparmi prevede la chiusura di oltre 90 sedi di FedEx Office e cinque uffici aziendali, rinviando le nuove assunzioni e operando meno voli. La società ha anche cancellato la previsione - fatta di meno di tre mesi fa - per i suoi guadagni nell'anno fiscale in corso. Per i tre mesi terminati il 31 agosto, FedEx ora prevede un utile per azione rettificato di 3,44 e 23,2 miliardi di dollari di entrate, ben al di sotto delle previsioni degli analisti di 5,14 di dollari di utili rettificati per azione e 23,6 miliardi di entrate.

Subramaniam ha affermato comunque di essere fiducioso che FedEx raggiungerà i suoi obiettivi finanziari per l'anno fiscale 2025. Per il trimestre in corso, che terminerà a novembre, FedEx prevede che le entrate oscilleranno tra 23,5 e 24 miliardi e un utile per azione rettificato di almeno 2,75. La società prevede ancora di riacquistare 1,5 miliardi di dollari di azioni ordinarie nell'anno fiscale 2023.
Il Magazine
Italia Informa n° 5 - Settembre/Ottobre 2022
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli