Usa: Biden firma l'Inflaction Reduction Act, piano da 750 miliardi di dollari

- di: Daniele Minuti
 
È stato ufficialmente firmato dal presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, l'Inflation Reduction Act: la legge, certificata dal POTUS alla Casa Bianca, prevede massicci investimenti per un ammontare complessivo di oltre 750 miliardi di dollari, finalizzati alla lotta al cambiamento climatico, a ridurre l'inflazione e al sostenere i costi della sanità.

Usa: Biden firma l'Inflaction Reduction Act

La misura è stata portata avanti con grande vigore dall'amministrazione Biden e dal partito Democratico, specialmente per il peso che essa potrà avere in vista delle elezioni di medio mandato, del novembre prossimo. I tanti incentivi finanziari previsti nel testo hanno l'obiettivo di trascinare l'economia statunitense verso un sistema più votato all'uso di energie rinnovabili e con un focus importante verso l'ambiente.

Uno dei pacchetti ha il valore di 370 miliardi di dollari e sarà utilizzato per ridurre le emissioni di gas a effetto serra di 40 punti percentuali entro il 2030, ampiamente il maggiore investimento mai fatto negli Usa riguardate il clima.

Per quanto riguarda il campo sanità, l'Inflaction Reduction Act ridurrà al minimo il prezzo di alcuni farmaci e si muoverà con il target di limare le diseguaglianze che da tempo caratterizzano i processi di accesso alle cure mediche negli Stati Uniti. Per finanziare teli investimenti, la misura istituirà un'aliquota fiscale minima pari al 1% per le imprese con profitti che vanno oltre il miliardo di dollari, mossa che nelle stime degli analisti permetterà di generare ricavi superiori ai 258 miliardi di dollari per lo Stato Federali e nel prossimo decennio.

Il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, ha così commentato: "Si tratta di una delle leggi più significative della nostra storia, l'anima dell'America è vibrante, il futuro dell'America è luminoso".

Il Magazine
Italia Informa n° 4 - Luglio/Agosto 2022
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli