Unidata: nasce Unitirreno, società per creare un sistema di fibre sottomarine

- di: Barbara Bizzarri
 
Unidata, operatore di telecomunicazioni, Cloud e servizi IoT quotato all'Euronext Growth Milan, ha comunicato che sono state raggiunte intese vincolanti sottoposte a condizioni con un fondo infrastrutturale, gestito da primario operatore italiano e alcuni manager con riconosciute competenze nel settore delle Tlc per la realizzazione, attraverso una società di scopo denominata Unitirreno, di un sistema di fibre sottomarine nel mare Tirreno di circa 890 chilometri che collegherà Mazara del Vallo a Genova con un punto di snodo in prossimità di Roma-Fiumicino.

Unidata annuncia la nascita di Unitirreno

L’iniziativa prevede un investimento complessivo di Unitirreno, che sarà partecipata in via maggioritaria da Unidata, stimato in 70 milioni di euro che saranno forniti per 36 milioni dagli azionisti: in particolare Unidata investirà un ammontare compreso tra 12,5 milioni e 18,5 milioni. Il residuo ammontare sarà finanziato dal sistema bancario. Il progetto partirà in seguito alla sottoscrizione degli accordi vincolanti, che sarà firmata entro la fine del 2022.

Renato Brunetti
, Presidente e CEO di Unidata S.p.A.(nella foto), ha dichiarato: “Siamo veramente emozionati, perché questo progetto è grandioso, sia fisicamente sia per quello che significherà per la nostra azienda e per il nostro Paese. Collegare via mare la Sicilia con la capitale e con il Nord Italia, attraverso tecnologie sottomarine all’avanguardia ci consentirà di essere alternativi all’attuale snodo di Marsiglia dei nostri cugini francesi. Questi cavi sottomarini, inoltre, potranno avere uno snodo al fine di proseguire il percorso verso ovest in prossimità della Sardegna. Infine, siamo certi di fare importanti sinergie tra lo snodo di Roma Fiumicino e il data-center green che realizzeremo in loco a partire dei prossimi mesi”.

Inoltre, in accordo con il CEBF , Unidata ha sottoscritto accordi modificativi e integrativi delle intese già raggiunte nel dicembre 2020 con l’obiettivo di raddoppiare dell’investimento in Unifiber, la newco creata per la realizzazione di una rete in fibra ottica FTTH nelle aree grigie del Lazio, che coprirà, in seguito all’ampliamento dell’investimento, 193.000 unità immobiliari residenziali e 8.000 aziende per superare le problematiche relative al digital divide.
Il Magazine
Italia Informa n° 5 - Settembre/Ottobre 2022
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli