Energia: nel 2022 profitti record per BP

- di: Redazione
 
Il gigante energetico britannico BP ha registrato, nel 2022, profitti record sotto la spunta di prezzi del petrolio e del gas che Io scorso anno sono aumentati enormemente dopo l'invasione russa dell'Ucraina. I profitti della società sono più che raddoppiati a 27,7 miliardi di dollari nel 2022, rispetto ai 12,8 miliardi dell'anno precedente. BP si torva in buona compagnia guardando a quando accaduto, perché altre società energetiche hanno registrato aumenti simili, con Shell che ha ufficializzato guadagni record di quasi 40 miliardi di dollari.

Energia: nel 2022 profitti record per BP

I prezzi dell'energia avevano iniziato a salire dopo la fine delle misure restrittive adottate per fronteggiare il Covid, ma sono aumentati bruscamente nel marzo dello scorso anno dopo che la Russia ha invaso l'Ucraina, suscitando preoccupazioni per le forniture. Il prezzo del greggio Brent ha raggiunto quasi 128 dollari al barile dopo l'invasione, ma da allora è sceso a circa 80 dollari. Anche i prezzi del gas sono aumentati, ma sono scesi dai loro massimi. Questa situazione ha determinato profitti eccezionali per le società energetiche, ma ha anche alimentato un aumento delle bollette energetiche per le famiglie e le imprese.

L'anno scorso, il governo del Regno Unito ha introdotto una tassa sugli utili, chiamata Energy Profits Levy, per aiutare a finanziare il suo programma per ridurre le bollette del gas e dell'elettricità. L'imposta sugli extra-guadagni si applica solo ai profitti realizzati dall'estrazione di petrolio e gas nel Regno Unito. L'aliquota era originariamente fissata al 25%, ma ora è stata portata al 35%. Le compagnie petrolifere e del gas pagano anche l'imposta sulle società del 30% sui loro profitti, nonché un'aliquota supplementare del 10%.
Il Magazine
Italia Informa n°6 - Novembre/Dicembre 2023
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli