Comau e Leonardo, al via la partnership per la robotica nell'aerospazio

- di: Barbara Bizzarri
 

Comau (Stellantis) e Leonardo metteranno a punto insieme un progetto innovativo che punta a rivoluzionare i processi di test in ambito aerospaziale: le due aziende stanno utilizzando una soluzione all'avanguardia che, sfruttando la robotica cognitiva, assicura una qualità superiore e una maggiore flessibilità, senza sacrificare la precisione o la ripetibilità. Il progetto consiste in una   potente soluzione robotica auto adattiva che permetta di ispezionare autonomamente pale di elicottero fino a 7 metri di lunghezza, una soluzione di verifica intelligente realizzata come progetto pilota congiunto testato in loco ad Anagni, in Italia, lo scorso anno. Il sistema verrà ora trasferito in un altro sito per poter fornire funzionalità avanzate per servizi MRO (Manutenzione, Riparazione e Operazioni).

Comau e Leonardo, al via la partnership per la robotica nell'aerospazio

“L’impegno di Comau nella progettazione e nello sviluppo di tecnologie e soluzioni all’avanguardia per processi complessi ci consente di estendere i vantaggi dell’automazione avanzata a settori ad elevata criticità, come quello aerospaziale. La collaborazione con Leonardo ci offre l’opportunità di ampliare la nostra capacità innovativa, sviluppando un sistema di verifica più intelligente e basato sui dati, che fornisce una valutazione oggettiva dei principali elementi strutturali all’interno di un processo standardizzato, automatizzato e altamente accurato”, ha dichiarato Nicole Clement, Chief of Advanced Automation Solutions Business Unit di Comau.

Il robot intelligente di Comau vede l'ambiente circostante, definisce il percorso decisionale e ottimizza in modo intuitivo processi di ispezione completi. Sistemi di visione avanzati e intelligenza artificiale consentiranno di ispezionare autonomamente componenti aerospaziali critici, in particolare le pale degli elicotteri, caratterizzate da una lunghezza fino a 7 metri e da flessioni difficili da simulare.

Osservando più nel dettaglio questa collaborazione tecnica, entrambe le aziende hanno condiviso competenze specifiche per ottimizzare l’intero processo di ispezione. Queste includono algoritmi intelligenti e una pianificazione avanzata del percorso che consentono al robot di vedere e rispondere all’ambiente di lavoro, nonché un’infrastruttura completa per l’acquisizione e l’elaborazione dei dati, che facilita un riconoscimento ottimale di suoni e immagini. Poiché le pale sono stimolate meccanicamente dal robot intelligente, la risposta sonora viene registrata e fotografata utilizzando una fotocamera multispettrale per rilevare difetti nascosti e superficiali.

Mattia Cavanna, Responsabile Tecnologia e Innovazione di Leonardo Helicopters, aggiunge: “Questo progetto segna un passo significativo nella strategia di Leonardo volta a trasformare i processi industriali attraverso la digitalizzazione e la robotica avanzata. Inoltre, si allinea perfettamente con il nostro costante impegno per migliorare l’assistenza tecnica, che a sua volta porta vantaggi concreti in termini di sicurezza e qualità. Attraverso la nostra partnership con Comau, abbiamo introdotto un’automazione rivoluzionaria nel nostro settore, riaffermando al contempo il nostro impegno per favorire il benessere della nostra forza lavoro.”

Il Magazine
Italia Informa n° 1 - Gennaio/Febbraio 2024
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli