Charlene, il mistero dell’epilessia e gli accordi segreti

- di: Barbara Bizzarri
 
Charlene di Monaco, ovvero anche i ricchi piangono. Da quando si è sposata con uno dei reali più ambiti facendo disperare tutta la soubrettanza d’Europa e, in particolare, d’Italia, la sua espressione è inamovibile dal registro “triste e afflitta”: verrebbe da far sospirare allo scampato pericolo tutte quelle che ci avevano provato. Pare che la povera creatura, inizialmente acclamata come la nuova Grace (però, Grace, la sua presenza l’aveva fatta pagare cara, da americana upper class educata a un grande avvenire), abbia tagliato la corda in modo sempre più rocambolesco, lasciando perfino i figli alla mercé di quelle che, si dice, siano le sue nemiche numero uno: le cognate. Come sosteneva Pier Paolo Pasolini dall’alto della sua saggezza, “le famiglie sono associazioni a delinquere”, però in casa Grimaldi si esagera: per dire, la malcapitata aveva annunciato che, in cambio del non-divorzio, voleva andare a vivere a Roc Agel, rifugio segreto di tutta la gang, e le hanno tolto subito la macchina, ufficialmente per non farla stancare: e che, non poteva andarci con l’autista pur di evitare una separazione che Alberto rifiuterebbe con tutte le sue forze – e tenendosi le auto -?

O forse si temeva un’altra serie di foto come quelle realizzate nei giardini della residenza nel 2016, in cui Charlene fu accusata di aver posato “come una contadina”? Il che non è del tutto vero: in una foto la principessa posa, indossando un perfetto smoking nero di Haider Ackerman, come uno scacco vivente sulla magnifica scacchiera a dimensione umana del parco. Che volesse lanciare un messaggio? Resta il fatto che soltanto in questi giorni è stata rivelata una crisi epilettica, avvenuta in seguito al delicato intervento chirurgico cui Charlene è stata sottoposta quando è tornata in Sudafrica, e che al momento rese necessario un ricovero d’urgenza, notizia finora tenuta segreta e che ha messo in crisi sudditi e fans: cosa altro si cela dietro le misteriose condizioni di salute della principessa? Di certo l’avventura di Charlene nel Principato sembrerebbe più un calvario che una favola moderna: si vocifera di un nuovo accordo segreto che, al modico prezzo di dodici milioni di euro l’anno, permetterebbe in un colpo solo di restituire la libertà alla ex nuotatrice olimpica e salvare le apparenze, così fondamentali a Montecarlo: vite separate e presenza congiunta nelle occasioni ufficiali. Di recente, a infittire i sospetti ci si è messo pure Gareth, fratello di Charlene, che avrebbe chiesto e ottenuto la cittadinanza monegasca per trasferire a Johannesburg alcune società di cui la stessa principessa sarebbe comproprietaria. Molti ritengono che si tratti di un indizio della prossima, e definitiva, fuga da Monaco. Nel frattempo, continua la stretta amicizia di Charlene con Misuzulu Kazawelithini, il sovrano che dopo infinite lotte interne alla sua famiglia, è stato riconosciuto re degli Zulu, grazie anche al supporto di Charlene, attesa in questi giorni con grande trepidazione a Cannes: sì, aspetta e spera…
Il Magazine
Italia Informa n° 2 - Marzo/Aprile 2022
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli