Al via l’VIII edizione del premio "Women Value Company – Intesa Sanpaolo" in collaborazione con la Fondazione Bellisario

- di: Barbara Leone
 

Nastri di partenza per l’VIII edizione del premio «Women Value Company – Intesa Sanpaolo», nata dalla collaborazione con la Fondazione Marisa Bellisario e rivolta a tutte le piccole e medie imprese capaci di promuovere la parità di genere, favorire lo sviluppo dell’occupazione e dell’imprenditoria femminile oltre che di sostenere la diversità e l’innovazione del sistema produttivo. Nelle prime sette edizioni sono state oltre 5.000 le imprese che hanno aderito, distribuite su tutto il territorio italiano, con quasi 700 aziende finaliste e 14 “Mele d’Oro” assegnate. Il bando di partecipazione, aperto fino al 23 aprile, consente l’adesione alle imprese pubbliche e private di piccole e medie dimensioni - escluse le ditte individuali, a prevalente capitale italiano, non appartenenti a gruppi – con buone performance in relazione all’attuale situazione economico-sociale, che abbiano attivi: servizi di conciliazione famiglia/lavoro e iniziative di welfare aziendale (ad es. benefit, voucher, asili nido interni); politiche flessibili di organizzazione del lavoro; politiche retributive di merito non discriminatorie; piani di sviluppo e valorizzazione di competenze e carriere femminili, con donne in posizioni manageriali o apicali; azioni a favore della cultura della diversità di genere.

Al via l’VIII edizione del premio "Women Value Company – Intesa Sanpaolo" in collaborazione con la Fondazione Bellisario

Le due imprese vincitrici, una piccola e una di medie dimensioni, saranno proclamate nel corso della cerimonia di premiazione della XXXVI edizione del Premio Marisa Bellisario, in onda su Rai1 il 14 giugno, durante la quale riceveranno la speciale “Mela d’Oro” nella categoria “Women Value Company - Intesa Sanpaolo”. A tutte le altre imprese finaliste Intesa Sanpaolo assegnerà il riconoscimento "Women Value Company 2024 - Intesa Sanpaolo" nel corso di specifici eventi che premieranno e valorizzeranno le realtà che con iniziative e progetti hanno contribuito allo sviluppo delle imprese al femminile in Italia e nel mondo in coerenza con obiettivi del PNRR, assegnando anche le menzioni speciali ‘Donne per il Made in Italy’, ‘Donne per l’innovazione’ e ‘Donne per il sociale’.

«Le donne, la parità di genere e il welfare sono al centro dell’attenzione del nostro Gruppo e del premio Women Value Company, che valorizza le PMI più attive e sensibili in questi ambiti – commenta Virginia Borla, Responsabile Business Governance Banca dei Territori Intesa Sanpaolo -. La nostra rinnovata partnership con la Fondazione Marisa Bellisario per l’ottavo anno contribuisce a far emergere il merito delle scelte che fanno la differenza all’interno delle imprese, e l’incoraggiamento ai giovani nell’impostare la loro futura imprenditorialità. Mettiamo a disposizione delle aziende un miliardo di euro di credito da riservare a queste importanti progettualità, fondamentali per la crescita della nostra società». Soddisfatta  Lella Golfo, Presidente della Fondazione Marisa Bellisario (nella foto), che aggiunge: «Siamo felici di proseguire con Intesa Sanpaolo questo straordinario viaggio tra le piccole e medie eccellenze italiane. Il Premio Women Value company nasce da una scommessa e da un’intuizione: la vitalità, l’approccio sostenibile e inclusivo delle nostre imprese. Dopo otto anni di numeri straordinari, siamo ancora e sempre più convinti che la parità rappresenti un asset di crescita e innovazione vitale. E sempre più persuasi a sostenere e valorizzare le migliaia di imprese che, come noi, investono ogni giorno su questa idea di futuro e progresso per l’economia italiana. In un momento tanto complesso in cui ogni giorno vengono ridefiniti gli assetti economici e politici globali, questo Premio riparte da noi, dal nostro patrimonio di talenti, dalla forza e resilienza delle nostre imprese, che anno dopo anno puntano con sempre maggiore decisione sulla centralità del contributo femminile».

Per l’edizione 2024 di Women Value Company in coerenza con le missioni del PNRR, Intesa Sanpaolo rende disponibile un miliardo di euro di credito per promuovere e sostenere l'avvio e il rafforzamento dell'imprenditoria femminile e massimizzare il contributo delle donne allo sviluppo economico e sociale del Paese. La Banca supporta le imprese femminili che avviano una nuova attività o che investono nel rafforzamento della propria impresa, agendo sui filoni quali la digitalizzazione, l’innovazione e l’ampliamento delle competenze. La proposta si aggiunge alle soluzioni già esistenti per promuovere investimenti verso gli obiettivi del PNRR e l’imprenditoria femminile, come S-Loan Diversity una  soluzione innovativa abbinabile ad alcuni finanziamenti a medio lungo termine, che premia con una riduzione di tasso gli sforzi delle imprese nella direzione della parità di genere, nello sviluppo di programmi di incremento del welfare, nell’incremento di nuove assunzioni di dipendenti donne: ad oggi sono stati erogati 200 finanziamenti per 250 milioni di euro. La Banca ha inoltre strutturato un’offerta di finanziamenti a breve, medio e lungo termine e impegni di firma per agevolare l’accesso ai benefici statali, tra cui il Fondo Impresa Femminile.

Notizie della stesso argomento
Trovati 5 record
20/06/2024
Unioncamere-Almalaurea: "Difficile "trovare" un laureato su due"
20/06/2024
TLC: Asstel e ELIS insieme per formazione e inserimento dei giovani
19/06/2024
Nel 2023 creati 445mila posti di lavoro in più rispetto al 2022 (+3,5%)
14/06/2024
Carrefour Italia ottiene la certificazione per la Parità di Genere da Bureau Veritas
14/06/2024
Intesa Sanpaolo: accordo coi sindacati per estendere la sperimentazione su smart working e...
Trovati 5 record
Il Magazine
Italia Informa n° 2 - Marzo/Aprile 2024
Newsletter
 
Iscriviti alla nostra Newsletter
Rimani aggiornato su novità
eventi e notizie dal mondo
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli