Siav ottiene la certificazione per la parità di genere

- di: Barbara Leone
 

Siav, società Benefit riferimento in Italia nel mercato Content Service  Platform, quotata sul mercato Euronext Growth Milan, rende noto di aver ottenuto la  certificazione per la Parità di Genere Uni/PdR 125:2022, rilasciata da Dekra Testing and Certification  S.r.l.  Questa certificazione rappresenta un importante traguardo per Siav, attestando il suo impegno  concreto e continuo nel promuovere un ambiente lavorativo equo, inclusivo e rispettoso della  diversità di genere dimostrato da specifici Indicatori chiave di prestazione (Kpi) e politiche mirate a  garantire l'uguaglianza di opportunità e trattamento per tutti i dipendenti, indipendentemente dal  genere.

Siav ottiene la certificazione per la parità di genere

Siamo orgogliosi di questa certificazione, che rappresenta un riconoscimento del nostro impegno  a promuovere l'inclusione e la diversità all'interno dell'azienda - ha dichiarato Nicola Voltan, Ceo di Siav (nella foto) -. Questo traguardo riflette il nostro impegno a creare un ambiente di lavoro dove tutte le  persone sono rispettate, valorizzate e hanno pari opportunità di crescita e sviluppo professionale.  Siamo fermamente convinti che un ambiente di lavoro inclusivo e rispettoso della diversità sia  fondamentale per il successo e la sostenibilità a lungo termine dell'azienda. Nella nostra visione  aziendale, tutto ciò assume un significato più ampio all’interno del quale Siav si impegna a crescere  non solo sul mercato, ma anche nel contesto in cui opera. La nostra attenzione alle dinamiche di  crescita e sviluppo sociale è parte integrante della nostra responsabilità d'impresa che si basa su un  paradigma imprenditoriale in cui mettiamo le Persone al centro di tutto”.

Il percorso verso la certificazione per la parità di genere è stato parte integrante della strategia di  responsabilità sociale ed etica avviata da Siav negli ultimi anni che ha visto la società raggiungere  già nel 2021 lo status di “Società Benefit”, assumendo, in tal modo, degli impegni statutari formali che  rispecchiano la volontà aziendale di produrre concreti impatti positivi nei confronti di Persone,  Comunità e Ambiente. A questo ha fatto seguito anche la certificazione Family Audit, conseguita  nello stesso anno.  Nel caso di Siav, sono state molteplici le iniziative attuate in azienda a supporto della parità e  dell’inclusione che hanno concorso alla valutazione positiva da parte dell’ente certificatore.

Le aree d’intervento individuate come maggiormente significative all’interno del Piano Strategico  per la Parità di Siav sono sei e per ciascuna di esse, sono stati identificati specifici target con  l’obiettivo promuovere la parità in tutti gli ambiti e le dimensioni aziendali, nonché incentivare una  crescita e un miglioramento delle possibilità di sviluppo per le donne anche nella comunità in cui  opera. Tra le principali tematiche:  processi di recruitment; gestione della carriera e delle opportunità di sviluppo professionale;  equità salariale;  genitorialità e carichi di cura;  work-life balance;  prevenzione di ogni forma di molestia e abuso. Tante e diverse le iniziative già intraprese a supporto dei vari temi individuati, dall’adozione di  politiche e procedure a garanzia di processi di recruitment realmente paritari, al monitoraggio  dell’equità salariale e ancora alla promozione di percorsi formativi per lo sviluppo personale e  professionale, con particolare attenzione alla formazione e all’empowerment femminile.  Particolare attenzione è stata poi dedicata, attraverso specifici webinar formativi, anche alla  sensibilizzazione verso forme di discriminazione spesso inconsapevoli e forme di violenza, non solo  fisica, agita spesso nei confronti delle donne.  Inoltre, riconoscendo l’importanza delle altre dimensioni di vita che contribuiscono al benessere  psico-fisico dell’individuo e ne permettono una piena realizzazione e soddisfazione, Siav ha già da  tempo adottato politiche e iniziative a favore del bilanciamento tra il tempo dedicato alla vita  lavorativa e alla vita privata dei propri collaboratori e collaboratrici attraverso l’attivazione di  accordi di remote-working, la possibilità di richiedere un part-time, anche temporaneo, per far fronte  a specifiche esigenze personali e/o familiari, l’adozione di un orario di ingresso e uscita più flessibile  cercando di creare un equilibrio funzionale al benessere complessivo di tutte le persone che  lavorano in azienda.

Ma l’impegno di Siav vuol essere anche di natura preventiva, cercando di monitorare  periodicamente, la percezione delle persone all’interno dell’azienda rispetto alle pratiche di  inclusione e gestione della parità, nonché a verificare e gestire l’eventuale esistenza di episodi di  discriminazione e violenza, in ogni sua forma.   Per far fronte a quest’ultima esigenza è stato implementato un sistema di segnalazione (con  possibilità di anonimato), accessibile anche attraverso apposita piattaforma, al fine di denunciare  eventuali episodi di molestie, avvenute all’interno dell’azienda o presso stakeholder esterni, e  permettere così l’attivazione del processo di verifica da parte dell’Organismo di Vigilanza e  l’eventuale adozione di misure preventive e/o adeguati provvedimenti disciplinari.  Si segnala, infine, l’adozione di una Politica per il linguaggio neutrale, attraverso la quale Siav cerca  di promuovere, anche nelle comunicazioni sia interne che esterne, il pieno rispetto della Parità di  genere, attraverso l’utilizzo di un linguaggio non discriminatorio ma inclusivo. 

Siav S.p.A., costituita nel 1989 a Rubano (PD), è leader nel settore dell’Enterprise Content Management (ECM) e del Business  Process Outsourcing (BPO). Dal 2021 l’Emittente ha assunto lo status di Società Benefit. La Società è al vertice di un gruppo internazionale, attivo in particolare sul mercato italiano, e presenta sedi a Padova, Milano,  Genova, Bologna e Roma; opera anche in Svizzera e Romania. Il Gruppo vanta, al 31 dicembre 2021, oltre 4.000 clienti attivi,  diretti e indiretti, sia privati che legati alla pubblica amministrazione, ai quali viene erogata un’offerta articolata in tre  segmenti: software proprietari per la gestione documentale (Archiflow, Silloge e Catflow), software proprietari e soluzioni  verticali affini alla gestione documentale (Checker, Revo, MyCreditService, cruscotti SAP e soluzioni dedicate al mondo  healthcare); servizi professionali in outsourcing (dematerializzazione e fatturazione elettronica B2B). Al 31 dicembre 2021 il Gruppo ha realizzato un valore della produzione consolidato pro-forma pari a circa Euro 40,1 milioni, di  cui circa il 97% generato quasi esclusivamente in Italia.

Notizie della stesso argomento
Trovati 5 record
20/06/2024
Unioncamere-Almalaurea: "Difficile "trovare" un laureato su due"
20/06/2024
TLC: Asstel e ELIS insieme per formazione e inserimento dei giovani
19/06/2024
Nel 2023 creati 445mila posti di lavoro in più rispetto al 2022 (+3,5%)
14/06/2024
Carrefour Italia ottiene la certificazione per la Parità di Genere da Bureau Veritas
14/06/2024
Intesa Sanpaolo: accordo coi sindacati per estendere la sperimentazione su smart working e...
Trovati 5 record
Il Magazine
Italia Informa n° 2 - Marzo/Aprile 2024
Newsletter
 
Iscriviti alla nostra Newsletter
Rimani aggiornato su novità
eventi e notizie dal mondo
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli