Login

L'Austria non riapre il confine con l'Italia, l'UE: "Niente discriminazioni"

 
Monta la polemica fra Italia e Austria sul tema della riapertura dei confini: oggi è arrivato l'annuncio da parte del ministro degli Esteri, Alexander Schallenberg, di un'apertura da parte del suo paese nei confronti delle nazioni confinanti esclusa però la nostra penisola.

"Riapriremo per i 7 paesi limitrofi" - ha detto il ministro austriaco durante una conferenza stampa - "senza controlli ulteriori come prima che scoppiasse la pandemia da Coronavirus. Ma non per l'Italia: non si tratta però di una decisione contro il loro paese, per ora i dati non ce lo consentono. Intendiamo però aprire il confine all'Italia il prima possibile".

Stando alle dichiarazioni rilasciate da Schallenberg, la nuova valutazione potrebbe avvenire già nella prossima settimana con la possibilità di cambiare il procedimento: "Abbiamo notato che la situazione dei contagi da Covid-19 in Italia è migliorata considerevolmente. Alcune regioni limitrofe, come il Trentino Alto-Adige, ha dati molto positivi. Quindi valuteremo seriamente proposte come quella di Bolzano per aprire i viaggi in alcune regioni. Anche se il nostro scopo è aprire a tutto il paese appena i dati ce ne daranno la possibilità. Non abbiamo nulla contro l'Italia, è un paese amico".

Luigi Di Maio, che avrà un contatto telefonico col suo omologo austriaco, sarebbe rimasto deluso da questa decisione e stando alle indiscrezioni riportate dall'ANSA avrebbe commentato dicendo che "certi individualismi danneggiano l'Europa e il suo spirito comunitario". In particolare dopo che la Germania ha invece annunciato l'apertura dei confini dal 15 giugno.

Infine sono arrivate le parole di un portavoce dell'UE: "Non vogliamo commentare le decisioni prese dagli stati, che però dovrebbero evitare discriminazioni basate sulla nazionalità e usare lo stesso trattamento per regioni che hanno una simile situazione epidemiologica".
Iscriviti alla Newsletter
 
Le ultime Notizie
Il Magazine
Italia Informa n° 3 Maggio-Giugno 2020
Testata: ITALIA INFORMA | Società editrice: GEDECOM SRLs | N° Iscrizione Tribunale: n.81/2019 del 06/06/2019 | Periodicità: BIMESTRALE | Distribuzione: NAZIONALE
Modalità distribuzione: POSTALE | Costo: ABBONAMENTO ANNUO EURO 48
Powered by Giap Informatica