Inflazione, Unc: Trento e Bolzano le città più care d’Italia, Campobasso la più virtuosa

- di: Barbara Leone
 
L’inflazione avanza, ma in alcune città ha decisamente messo il turbo. E’ il caso di Trento e Bolzano, dove il vertiginoso aumento dei prezzi costerà alle famiglie ben 2.521 euro in più all’anno con un’inflazione che galoppa intorno al 10%: la più alta d’Italia. A Campobasso, invece, il caro-vita viaggia lento un po’ come i suoi treni: solo, si fa per dire, 6,9%, che si traduce in un aumento spesa per famiglia pari a 1.263 euro. A dirlo è l’Unione nazionale consumatori (Unc), che elaborando i dati Istat di luglio ha stilato la classifica delle città italiane, e conseguentemente delle regioni, in base ai rincari.

Inflazione, Unc: Trento e Bolzano le città più care d’Italia

E così scopriamo che la città in assoluto più cara d’Italia è Bolzano, con un’inflazione che supera il 10% e si traduce in un +2658 euro annui per famiglia. Al secondo posto troviamo Trento, dove il rialzo dei prezzi del 9,5% determina un incremento di spesa pari a 2.486 euro per una famiglia media. Sul gradino più basso del podio Milano: qui il caro-prezzi si attesta a +8,1%, generando una spesa supplementare pari a 2199 euro annui per una famiglia tipo. Al quarto posto troviamo Bologna (+8,6%, +2145 euro), poi Brescia (+8,1%, 2136 euro), in sesta posizione Ravenna (+8,8%, +2127 euro), poi Verona (+9,1%, 2118 euro), Padova (+8,7%, +2025 euro) e Firenze (+8,6%, +2006 euro). Chiude la top ten Perugia con un +8,6%, pari a 1976 euro in più all’anno per famiglia.

A sorpresa la Capitale registra un’inflazione inferiore alla media nazionale: +7,5%, con una spesa maggiore di 1.756 euro rispetto all’anno scorso. E anche Napoli si difende a suo modo dagli artigli dell’inflazione, che qui si attesta ad un +7,6% con una spesa maggiorata di 1,538 euro. Tra le città più virtuose dopo Campobasso troviamo Catanzaro (+7,1%, +1.326 euro) e Bari (+7,8%, +1.354 euro). A livello regionale la classifica, coerentemente con i dati delle città, è guidata dal Trentino, che registra un’inflazione annua pari a +9,7% ed un aggravio medio di spesa a famiglia pari a 2521 euro su base annua.

Segue la Lombardia, dove la crescita dei prezzi del 7,7% implica un'impennata del costo della vita pari a 2001 euro. Terzo il Veneto, con un +8,5% ed un rincaro annuo di 1946 euro. La regione dove si risparmia di più è dunque il Molise, +6,9% pari a 1263 euro, seguita da Puglia (+7,9%, +1279 euro) e Marche (+7,3%, +1423 euro). A tirare l’inflazione non è solo l’ormai famigerato caro energetico. Ma anche il cosiddetto carrello della spesa, che si porta a +9,1% con un aumento mai visto dal settembre 1984. In questo senso l’Unc ha stilato anche la top ten dei prodotti alimentari aumentati di più.

Il record, ormai da mesi, spetta all’olio diverso da quello di oliva, che per via della guerra in Ucraina si impenna del 66% rispetto a luglio 2021. Al secondo posto il burro, che svetta del 31,9%, mentre al terzo troviamo la farina (+21,5%). Appena giù dal podio la pasta (fresca, secca e preparati di pasta) che lievita del 21,1%. Seguono il riso (+18,8%) e la margarina (+18,7%). Al settimo posto il prodotto simbolo dell’estate e del gran caldo: i gelati (+18,2%). Poi il latte a lunga conservazione (+15,9%), il pollame, che è in assoluto la carne più rincarata con un +15,7%. Chiudono la classifica le uova: +13,8%. Fuori dalla top ten l’Unc piazza le patatine fritte (+13,5%), il pane (fresco e confezionato) che sale del 12,5%, i vegetali freschi, che aumentano del 12,1%, i frutti di mare (+11,5%). In 15° posizione lo zucchero (+11,3%), poi lo yogurt (+10,8%) e l’acqua minerale (+10,7%). Considerando l’insieme dei prodotti alimentari e delle bevande analcoliche questi aumenti, fa sapere l’Unione nazionale consumatori, si traduce in una stangata media a famiglia pari a 564 euro su base annua: 769 per una coppia con due figli, 694 per una coppia con un figlio e 919 per una coppia con tre o più figli.
Il Magazine
Italia Informa n° 4 - Luglio/Agosto 2022
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli