Hertz scommette sull'elettrico, commessa per 100.000 Tesla

- di: Brian Green
 

Hertz punta sui veicoli elettrici, acquistando 100.000 autovetture Tesla, che rappresentano il più grande passaggio ai veicoli elettrici da parte di una grande società di noleggio auto. Hertz, appena pochi mesi fa, si era trovata in una condizione di difficoltà, mentre sembra ora non avere problemi di liquidità.

Hertz acquista 100.000 vetture Tesla

Un anno e mezzo fa, in coincidenza con l'inizio della pandemia, Hertz ha presentato istanza di fallimento dal momento che la crisi sanitaria aveva sconvolto il settore delle auto a noleggio. Con il trasporto aereo quasi fermo, Hertz e i suoi concorrenti si erano trovati in enormi difficoltà, e quindi costretti, per raccogliere il denaro necessario per sopravvivere alla crisi, a vendere parte delle loro flotte. Ma, una volta che la domanda di trasporto aereo ha ripreso a marciare spedita, le società di noleggio di sono trovate in grande difficoltà, anche perché la crisi globale dei semiconduttori si è tradotta in una contrazione del numero delle auto disponibili per rifornire le loro flotte.

Hertz, che è uscita dal pericolo della bancarotta nel luglio scorso, pone molte speranze nella nuova fornitura di veicoli Tesla, per sostituire la sua flotta e dare ai clienti l'accesso ad auto a energia pulita che non hanno bisogno di essere alimentate con benzina ad alto prezzo. "I veicoli elettrici sono ormai diffusi e abbiamo appena iniziato a vedere un aumento della domanda e dell'interesse globali", ha affermato Mark Fields, ceo ad interim di Hertz ed ex ceo di Ford. "La nuova Hertz aprirà la strada come azienda di mobilità'', ha aggiunto.

L'azienda e i suoi rivali, peraltro, hanno difficoltà a ottenere auto a benzina dalle case automobilistiche tradizionali, poiché la carenza di chip per computer e altre componenti elettroniche sta rendendo difficile la produzione di automobili. Hertz, poi, ha anche annunciato che il quarterback dei Tampa Bay Buccaneers, Tom Brady, un'icona del football americano, ma più in generale dello sport statunitense, diventerà il testimonial principale della sua nuova campagna pubblicitaria che probabilmente punterà molto sulle vetture elettriche. Per quanto riguarda Tesla, la volontà di Hertz di rinnovare gran parte del suo parco macchine con le vetture di Elon Musk l'aiuterà a ultimare la realizzazione dei suoi prossimi stabilimenti di Austin (in Texas) e di Berlino, in Germania, con una forte spinta per raggiungere l'ambizioso obiettivo di un aumento annuo del 50% delle vendite per il prossimo futuro.

Inoltre, avere Tesla nella flotta potrebbe spingere per la prima volta milioni di conducenti ai veicoli elettrici, il che potrebbe anche portare a una maggiore domanda. Hertz non ha rivelato i termini finanziari dell'accordo, ma i Model 3 che sta acquistando hanno un prezzo di partenza di 44.000 dollari per i clienti al dettaglio statunitensi. Le società di noleggio auto in genere pagano meno del prezzo al dettaglio pieno per le auto, ma attualmente Tesla ha più domanda per i suoi veicoli di quanta ne abbia la capacità di costruirli, e quindi ha poco incentivo a offrire sconti significativi. Comunque, l'ordine totale potrebbe superare i 4 miliardi di dollari. Nel settore in generale, la combinazione di forte domanda e disponibilità limitata ha portato i prezzi delle auto a noleggio a livelli record , molto al di sopra di qualsiasi precedente picco.

Il Magazine
Italia Informa n° 5 - Settembre/Ottobre 2021
Iscriviti alla Newsletter
 
Le ultime Notizie