Login

Cathay Pacific in ginocchio per la crisi: tagliati 8.500 dipendenti

 
Le compagnie aeree di tutto il mondo continuano a essere una delle fasce più colpite dalla crisi causata dalla pandemia da Coronavirus: in questi mesi si sono susseguite tantissime notizie di imprese costrette a pesanti tagli per fronteggiare il crollo dei ricavi dovuto al lockdown prima e alle diverse difficoltà nel viaggiare in questo momento nonostante la riapertura dei cieli.

Ultima è la compagnia di Hong Kong, Cathay Pacific che ha annunciato una pesantissima riduzione della sua forza lavoro e la chiusura della controllata Cathay Dragon nella speranza di compensare le enormi perdite causate dall'emergenza sanitaria.

La compagnia aerea attuerà una ristrutturazione che prevede il taglio di ben 8.500 posti di lavoro divisi fra 5.300 dipendenti che lavorano attualmente nella sede centrale di Hong Kong e altri 600 che invece operano nelle altre sedi sparse altrove. Il restante numero di 2.600 sarà occupato da uscite naturali già previste e dal blocco delle assunzioni, fino ad arrivare a un numero complessivo che equivale al 24% totale dei lavoratori sotto l'ala dell'ammiraglia asiatica.

Questa decisione è stata presa perché il tanto atteso "rimbalzo" del mercato aereo non c'è stato e con la decisa salita dei contagi e in vista dell'inverno, Cathay prevede altre perdite nonostante ci sia ancora la possibilità di viaggiare in aereo.

A commentare il provvedimento è stato Augustus Tang, direttore generale di Cathay Pacific: "L'emergenza sanitaria continua ad avere effetti devastanti in giro per il mondo e la triste verità è che c'era la necessità di ristrutturare con decisione l'intero gruppo per garantirne la sopravvivenza. Fino a questo momento avevamo preso ogni contromisura possibile per evitare la perdita di posti di lavoro". Le previsioni della compagnia sono di continuare a operare attorno al 10% del volume dei voli pre pandemia fino alla fine del 2021 e circa al 50% nel prossimo anno.
Iscriviti alla Newsletter
 
Le ultime Notizie
Il Magazine
Italia Informa n° 5 - Settembre/Ottobre 2020