Armamenti: nuovo "colpo" di Parigi, venduti 30 caccia Rafale all'Egitto

- di: Jean Aroche
 
Il Ministero della Difesa egiziano ha annunciato l'acquisto di 30 aerei Rafale. All'annuncio hanno fatto seguito le conferme del ministro delle Forze armate francesi, Florence Parly, e della casa costruttrice Dassault Aviation. A dare per prima l'avvenuta ufficializzazione della vendita era stato il media investigativo francese Disclose. L'acquisto, dal valore di 3,95 miliardi di euro, sarà finanziato da un prestito della durata di dieci anni. Lunedì sera, alla richiesta di un commento sulla notizia data da Disclose, una fonte ufficiale francese era rimasta molto cauta, limitandosi ancora a evocare "discussioni molto avanzate con l'Egitto". Questa fuga di notizie sembrava potenzialmente destinata a mettere a repentaglio questa vendita con un Paese spesso criticato per le sue violazioni dei diritti umani.

Secondo Disclose , martedì era quindi attesa una delegazione egiziana a Parigi per siglare, presso il Ministero dell'Economia e delle Finanze, l'aspetto finanziario di questa vendita, composta da diversi contratti: la vendita di 30 aerei Rafale per 3,75 miliardi di euro, ma anche componenti per armamenti con missili MBDA e Safran Electronics & Defense per un importo di 200 milioni di euro.

Se i termini dell'accordo non cambieranno, Parigi dovrebbe garantire l'85% dell'importo totale presso diversi istituti bancari francesi come Crédit Agricole, Société Générale e CIC.
Nel febbraio del 2015 il presidente egiziano al Sisi aveva ordinato 24 Rafale. Da allora si sono stati altri acquisti di questo aereo da parte di Qatar (24 nel 2015), India (36 nel 2016) e Grecia (6 velivoli nuovi e 12 usati a gennaio 2021).
Il Magazine
Italia Informa - N°2 Marzo-Aprile 2021
Iscriviti alla Newsletter
 
Le ultime Notizie