Unipol: approvato il Piano Strategico 2022-2024 "Opening New Ways"

- di: Daniele Minuti
 
I Cda della compagnia assicurativa e della holding Unipol hanno ufficialmente approvato il Piano Strategico per il triennio 2022-2024, dal nome "Opening New Ways": i target finanziari sono in crescita rispetto a quelli del piano precedente e stimano un utile cumulato da 2,3 miliardi di euro e dividendi cumulati da 750 milioni di euro, stesso discorso per gli obiettivi a livello industriale, dove la raccolta stimata per il comparto Danni è di 8,9 miliardi di euro (+1,1 miliardi rispetto al 2021), un miliardo dei quali viene nel comparto Salute (con combined ratio Danni al 92,6%) e una raccolta nel comparto Vita a 5,8 miliardi di euro).

Unipol: approvato il Piano Strategico per il triennio 2022-2024 "Opening New Ways"

L'obiettivo di distribuzione di dividendi nel triennio per UnipolSai è di 1,4 miliardi di euro, mentre l'obiettivo di raccolta nel canale della bancassicurazione è di 500 milioni di euro per il settore Danni e di 2,6 miliardi di euro nel settore Vita (entrambi in crescita di 200 milioni di euro).

Il Piano approvato si articola su cinque direttrici strategiche che corrispondono ad altrettanti asset distintivi:  Data Driven Omnichannel Insurance mira a consolidare l'eccellenza tecnica e distributiva del gruppo grazie all'utilizzo di Data e Analytics, sviluppando una nuova piattaforma per l'offerta assicurativa Retail; Focus Salute & Life-Cycle vuole rafforzare la leadership in ambito Salute valorizzando il centro di eccellenza UniSalute; Bancassurance boosting punta a potenziare il modello di business banca assicurativo in sinergia con i partner bancari; Beyond Insurance Enrichment vuole sostenere l'evoluzione dell'offerta, estendendo ulteriormente l'ecosistema Mobility e rafforzando nel contempo gli ecosistemi Welfare e Property; Tech & People evolution si pone il target di evolvere il modello operativo tramite l'utilizzo intensivo di nuove tecnologie, dati e automatizzazione.

Capitolo sostenibilità: gli obiettivi del Piano comprendono un 30% di incidenza prodotti a valenza ambientale e sociale, 1,3 miliardi di investimento in ambito SDGs, un indice reputazionale oltre la media del settore e un 20% del sistema di incentivazione del management legato a target ESG.

I risultati del trimestre vedono un calo del 31,7% del risultato netto consolidato (246 milioni di euro) per Unipol mentre UnipolSai ha registrato un valore di 203 milioni di euro (-18,6%). La raccolta diretta assicurativa si attesta a 3,4 miliardi di euro (+8,4% su base annuale) con Danni e Vita a 2 miliardi di euro e 1,4 miliardi di euro (+5,5% e +12,9%) con un combined ratio netto riassucurazione al 93%.

Carlo Cimbri, Presidente di Unipol Gruppo (nella foto), ha commentato: "Presentiamo oggi il primo Piano Strategico di una nuova fase nella storia di Unipol. Un Gruppo capace di rinnovarsi e dare continuità alla governance, in grado di creare valore per gli azionisti e anticipare i nuovi bisogni, le aspettative e i desideri di tutela da parte di cittadini e imprese, forte della leadership negli ecosistemi Mobility, Welfare e Property. L’innovazione e l’evoluzione digitale guideranno il percorso di sviluppo nei prossimi anni del Gruppo, aprendo nuove strade nel core business assicurativo, in linea con la nostra visione strategica".

Matteo Laterza, Direttore Generale di Unipol Gruppo, ha aggiunto: "Abbiamo un forte posizionamento di mercato e asset distintivi che intendiamo valorizzare, in un contesto economico e di mercato complesso, per rafforzare la nostra leadership nell’assicurazione e ampliare la nostra presenza negli ecosistemi Mobility, Welfare e Property. Con Opening New Ways ci poniamo target, finanziari e industriali, importanti, uniti a una forte attenzione alla remunerazione degli Azionisti e a un solido livello di capitale, come da tradizione del Gruppo".
Il Magazine
Italia Informa n° 2 - Marzo/Aprile 2022
Iscriviti alla Newsletter
 
Le ultime Notizie