Somec acquisisce la quota di maggioranza di Budri che entrerà nella controllata Mestieri

- di: Daniele Minuti
 
Somec ha annunciato la sottoscrizione di un accordo preliminare finalizzato all'acquisizione della quota di maggioranza di Budri, società leader mondiale nel campo della lavorazione del marmo: questa operazione si concretizzerà tramite la neonata controllata Mestieri.

Somec acquisisce il controllo di Budri che entrerà nella controllata Mestieri

La nota ufficiale specifica che, per l'acquisizione della quota pari al 65% del capitale di Budri, l'accordo preliminare prevede il pagamento di un prezzo provvisorio di 7,5 milioni di euro al momento del closing, sulla base di un enterprise value determinato in 16,6 milioni di euro (moltiplicatore pari a 8,95 sull'EBITDA medio degli esercizi 2022-2023. 

È prevista anche un'integrazione del prezzo provvisorio, a titolo di earn out, da corrispondersi al momento del raggiungimento di obiettivi prefissati a livello di Posizione Finanziaria Netta ed EBITDA. Sulla quota di minoranza sono invece previste opzioni put e call esercitabili in due diversi intervalli temporali.
L'amministratore delegato di Budri sarà Gian Marco Budri, mentre invece Oscar Marchetto sarà nominato presidente del Consiglio di Amministrazione.

Oscar Marchetto, presidente di Somec (nella foto), ha commentato: "Quando ho pensato alla creazione di Mestieri volevo realizzare una realtà in grado di attrarre delle eccellenze uniche, riconosciute nel mondo per il loro saper fare e per quella qualità tutta italiana che fa la differenza. Budri rappresenta esattamente il livello di capacità, esperienza, professionalità e competenza che vogliamo portare a fattore comune. Si distingue per la maestria con cui riesce a plasmare la durezza del marmo, conferendo leggerezza e versatilità a questo materiale, lavorandolo come fosse un tessuto pregiato".
Il Magazine
Italia Informa n° 2 - Marzo/Aprile 2022
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli