Fondazione Sandretto Re Rebaudengo: Stefano Lucchini nuovo membro del board

- di: Redazione
 
Stefano Lucchini, Chief Institutional Affairs and External Communication Officer di Intesa, è stato eletto membro del Board della Fondazione Sandretto Re Rebaudengo. Lo ha deciso, a Torino, l'Advisory Board della Fondazione, che riunisce prestigiose personalità, rappresentative di importanti realtà italiane che non operano esclusivamente nel mondo della cultura.

Fondazione Sandretto Re Rebaudengo: Stefano Lucchini nuovo membro del board

Al Comitato, costituito su invito della Presidente Patrizia Sandretto Re Rebaudengo, hanno aderito: Bianca Maria Farina (Poste Italiane), Maximo Ibarra (Engineering), Francesca di Carrobio (Hermès), Massimiliano Montefusco (Radio Dimensione Suono), Monica Parrella (Dirigente Generale dello Stato), Paolo Gualdani (Angel Capital Management), Leonardo Ceglia Manfredi (Manfredi Hotels), Massimo Lapucci (Fondazione CRT), Katia De Ros (Confindustria).

Stefano Lucchini è stato eletto all'unanimità, su proposta del Presidente dell’Advisory Board Marcello Presicci.
La progettualità dell’Advisory Board, si legge in una nota, ''si basa su proposte di idee, sinergie e collaborazioni con altri enti, istituzioni e realtà italiane e internazionali con cui dialogare sui temi inerenti all’arte contemporanea e alla sua diffusione fra le giovani generazioni''.

''L’impegno a favore dell’arte e della cultura contemporanee, il sostegno alle nuove generazioni artistiche, la diffusione della conoscenza dell’arte e la formazione di un pubblico ampio , coinvolto e partecipe - ha detto Patrizia Sandretto Re Rebaudengo, che nel 1995 ha istituito la Fondazione - sono missioni centrali sulle quali la Fondazione lavora da sempre per supportare lo sviluppo culturale del nostro Paese''. La Fondazione è un’istituzione no profit ''che rispecchia gli indirizzi di un nuovo mecenatismo, basato sulla responsabilità assunta in prima persona e sulla condivisione di passioni, saperi e risorse individuali''.

Marcello Presicci
ha dichiarato che ''grazie alla preziosa disponibilità dei membri dell’Advisory Board potremo supportare ulteriormente la missione della Fondazione Sandretto Re Rebaudengo. La forza relazionale e comunicativa, oltre alle profonde competenze verticali dei membri del nuovo Advisory Board, saranno elementi centrali nel processo di rafforzamento dell’azione della Fondazione da sempre impegnata nello sviluppo del capitale umano e dei giovani artisti del nostro Paese''.
Il Magazine
Italia Informa n° 2 - Marzo/Aprile 2024
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli