Saipem: accordo con Eni per la realizzazione di 3 impianti fotovoltaici

- di: Daniele Minuti
 
Saipem e Eni insieme per il fotovoltaico: le due aziende hanno annunciato la firma di un contratto con il traguardo comune della realizzazione di tre impianti onshore tutti situati in Italia, più precisamente a Trecate, in provincia di Novara, e Marghera che si trova nel comune di Venezia.

Saipem quindi si è aggiudicata il contratto (che rientra nell'iniziativa di Eni denominata "Eni Progetto Italia", che si occupa principalmente del settore fotovoltaico) con l'obiettivo di ampliare la sua offerta e sbarcare definitivamente nel mondo delle energie rinnovabili: come spiegato nella nota ufficiale rilasciata dall'azienda, la società "si occuperà della fase di progettazione, della fornitura e della realizzazione 'chiavi in mano' di 3 piccoli impianti di generazione di energia elettrica da solare fotovoltaico, oltre che dei successivi 2 anni di servizi di gestione operativa e manutenzione".

Entrando più nello specifico, il comunicato dà più informazioni sugli impianti fotovoltaici che saranno installati: si tratta quindi di "un impianto denominato PV Trecate, che avrà una potenza complessiva di 4,1 MWp e che sarà realizzato presso il polo industriale di San Martino nel comune di Trecate, mentre gli altri 2, denominati PV Marghera Lotto 12 e Lotto 15, avranno una potenza complessiva rispettivamente di 3,1 MWp e 2,7 MWp e saranno invece realizzare presso il polo industriale di Porto Marghera".

A commentare l'operazione è stato il Chief Operating Officer della Divisione E&C Onshore di Saipem, Maurizio Coratella: "Questo nuovo contratto è la nuova prova dell'impegno assunto da Saipem nel settore delle energie rinnovabili e in quello della diversificazione di businesse anche nel segmento fotovoltaico onshore. In questo progetto siamo al fianco di Eni nel perseguire la strategia che porta alla transizione energetica, provando ancora una volta il nostro ruolo di global solutions provider e partner di riferimento per i nostri clienti. Allo stesso tempo però, con le nostre competenze e l'esperienza che abbiamo maturato in tutti questi anni, diamo il nostro contributo al potenziamento dell'offerta energetica in Italia, candidandoci come azienda chiave nel percorso di rilancio del nostro paese per il post-Covid".
Notizie della stesso argomento
Trovati 81 record
Pagina
2
19/07/2024
Immobiliare, investire nel mattone: ecco dove conviene
19/07/2024
Ue, Coldiretti: aumentare fondi Pac o a rischio del sistema agroalimentare 620 miliardi
19/07/2024
Comunità italiane all’estero, protocollo Confcommercio e Unaie
19/07/2024
Rocket Sharing Compamy: crescita verticale ed espansione internazionale
19/07/2024
UniCredit e SACE sostengono la crescita di Aran Cucine
19/07/2024
UniCredit: Orcel nominato "Banchiere dell'Anno" agli Euromoney Awards 2024
Trovati 81 record
Pagina
2
Il Magazine
Italia Informa n° 3 - Maggio/Giugno 2024
Newsletter
 
Iscriviti alla nostra Newsletter
Rimani aggiornato su novità
eventi e notizie dal mondo
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli