Relatech in pole position per ecosostenibilità, open innovation e ricerca scientifica

- di: Barbara Bizzarri
 
Relatech S.p.A., Digital Enabler Solution Know-How Desk Company e PMI innovativa quotata sul mercato Euronext Growth Milan, porta avanti con impegno e dedizione le attività di ricerca e sviluppo in collaborazione con il proprio ecosistema di partnership scientifiche con università e centri di ricerca, in linea con i principi del bilancio di sostenibilità del Gruppo Relatech e con la strategia di rinascimento digitale che vede come value proposition la digital transformation incentrata sull’uomo.

Relatech in pole position per ecosostenibilità, open innovation e ricerca scientifica

In questa direzione, Relatech si apre all’ecosistema di stakeholders con un’offerta in grado di unire le tecnologie ICT più avanzate, la ricerca scientifica e il business agli aspetti sociali e ambientali. Oltre ad importanti investimenti nella ricerca scientifica ecosostenibile, Relatech ha previsto una linea di sostegno a favore di giovani laureati che si dedicano alla ricerca industriale in ambito accademico. Il Gruppo sta supportando con borse di studio alcuni dottorandi di prestigiose università italiane, tra cui l’Università degli Studi Magna Graecia di Catanzaro per un dottorato di ricerca in Medicina Digitale. Proprio questo dottorando, sostenuto da Relatech, ha già conseguito importanti risultati scientifici con uno studio volto ad analizzare le mutazioni del coronavirus. Dati significativi e che rappresentano un primo passo per poter essere in grado di comprendere meglio i meccanismi con cui il coronavirus si evolve, identificando le mutazioni maggiormente pericolose.

Pasquale Lambardi, Presidente e Amministratore Delegato di Relatech, ha dichiarato: “La ricerca e l’Open Innovation sono sempre stati per il Gruppo Relatech una fonte fondamentale per poter non solo anticipare le esigenze di mercato ma anche avere a disposizione dati e risultati di ricerca da poter applicare in modo strategico al business, e il continuo scambio di expertise e knowledge sharing tra il mondo della ricerca e quello dell’impresa ci ha consentito di sviluppare un’offerta di business completa e competitiva. Grazie alle attività di ricerca svolte dai nostri hub interni congiuntamente alle partnership con università e centri di ricerca, siamo in grado di sviluppare soluzioni digitali altamente innovative basate sulle moderne tecnologie d’avanguardia partendo proprio dai risultati ottenuti dalla ricerca. Questo ci ha permesso di offrire sul mercato delle soluzioni digitali sostenibili per l’ambiente e per l’uomo, e quest’ultimo riconoscimento all’Università di Catanzaro, nostro storico partner, lo dimostra. Non bisogna più pensare alla tecnologia come uno strumento per progredire nel mondo dell’IT ma bensì come una risorsa preziosa al servizio della Persona e del suo benessere, nonché del pianeta ed è per questo che continueremo a supportare le ricerche condotte dalle Università e a portare avanti i numerosi progetti di ricerca condotti da tutto il Gruppo Relatech.”

Il Bilancio di sostenibilità del Gruppo, redatto per costituire la roadmap che orienta le attività Relatech verso una crescita certamente economica ma anche valoriale, si collega alle attività di ricerca R&D riunendo tre pilastri: Human ValueEcosistema strategico di stakeholders Open InnovationLe linee di ricerca centrate sulle tecnologie di frontiera Blockchain, Machine Learning, Cybersecurity, AI, e IoT nonché quelle del Metaverso, si mettono al servizio delle persone e della ecosostenibilità con un piano di investimenti in ricerca che vede il Gruppo Relatech impegnato nei prossimi tre anni in numerosi progetti R&D che il Gruppo svolge, e svolgerà, in collaborazione con le Università e Centri di Ricerca del territorio nazionale, per progetti che si occupano di temi legati alla agricoltura ecosostenibile con sistemi a sensori predittivi, alla green-economy con sistemi di gestione e risparmio dei centri di produzione e distribuzione di energia o di analisi della qualità dell’aria e delle acque marine, alla cura per il benessere della persona con nuovi sistemi medico sanitari di controllo e cura della salute basate su avanzati strumenti di bioinformatica.

Il Magazine
Italia Informa n° 2 - Marzo/Aprile 2024
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli