Mimit, Iva giù ma prezzi pannolini e seggiolini calano poco

- di: Ansa
 
Nonostante il calo dell'Iva deciso con la manovra per i prodotti per l'infanzia e la cura della persona "i dati di marzo mostrano una diminuzione minore di quella prevista" in particolare per pannolini e seggiolini auto. E' quanto emerso dai lavori della seconda riunione della Commissione di allerta rapida per il monitoraggio dei prezzi aperta oggi al Mimit dal sottosegretario Massimo Bitonci. L'incontro, presieduto dal Garante per la Sorveglianza dei Prezzi, Benedetto Mineo, ha approfondito le dinamiche sul costo di alcuni prodotti per l'infanzia e per la cura della persona, a seguito della riduzione dell'aliquota Iva (dal 22% al 5%) per l'anno 2023, come stabilito dalla Legge di Bilancio. I dati analizzati durante il confronto tecnico relativi a marzo 2023 hanno mostrato una variazione media nazionale di prezzo rispetto a dicembre 2022 che, per alcuni prodotti per l'infanzia, soprattutto pannolini e seggiolini auto, risulta meno intensa di quella attesa. Le analisi mostrano una situazione non uniforme su tutto il territorio nazionale: Pannolino aperto: si stima a livello nazionale una variazione tra il mese di marzo e quello di dicembre del -4,9%. La riduzione dei prezzi, visibile in tutte le regioni, risulta più accentuata nelle regioni del Centro, nel Nord-est, in Puglia e in Valle d'Aosta; Pannolino mutandina: si stima a livello nazionale una variazione tra il mese di marzo e quello di dicembre del -2,9%. La riduzione dei prezzi è visibile in tutte le regioni tranne che in Valle d'Aosta, Abruzzo, Molise e Sicilia, che mostrano aumenti rispetto al mese di dicembre.
Il Magazine
Italia Informa n° 2 - Marzo/Aprile 2023
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli