Migranti: Regno Unito-Francia, Decathlon sospende vendita kayak

- di: Jean Aroche
 
La tensione che sta caratterizzando, negli ultimi mesi, i rapporti tra Francia e Regno Unito è salita ulteriormente di livello con l'aumento degli arrivi, sulle coste britanniche, di decine di immigrati clandestini che, usando piccole imbarcazioni, sfidano il mare non sempre benevolo della Manica. La vicenda migranti peraltro si va a sommare alla controversia (che coinvolge anche l'Unione europea) legata al rilascio delle concessioni di pesca che dopo la Brexit Londra, contrariamente ai patti che Parigi rivendica, rilascia ai pescatori francesi col contagocce, inasprendo giorno dopo giorno la controversia.

Decathlon blocca la vendita di kayak per evitarne l'uso da parte dei migranti

A sottolineare i rapporti tesi tra Londra e Parigi arriva la notizia, pubblicata dal quotidiano francese La Voix du Nord, che riferisce come la catena di vendita di prodotti per lo sport e l'outdoor Decathlon ha deciso di ritirare dai suoi negozi di Calais e Grande-Synthe (località vicino a Dunkerque) i kayak, piccole imbarcazioni che sono spesso usate dai migranti per attraversare la Manica.
Notizia confermata anche dall'ufficio stampa di Decathlon e motivata come ''reazione al contesto attuale".

Tre migranti, da venerdì scorso, sono stati ufficialmente segnalati come dispersi dopo aver tentato di attraversare la Manica in kayak. Giovedì unità della gendarmeria francese hanno soccorso due kayak alla deriva, al largo di Calais, salvando due naufraghi. Rispondendo alle domande de La Voix du Nord (quotidiano regionale) la catena di grande distribuzione - presente in tutt'Europa - ha detto che ''il recente aumento dei tentativi di traversata'' ha indotto a sospendere la vendita di ''prodotti che possono essere dirottati dal loro uso sportivo e servono come barche per attraversare la Manica''.

Decathlon giustifica questo ritiro con un uso che "potrebbe mettere in pericolo la vita delle persone che li utilizzano durante una traversata", specificando che la decisione è stata presa "in negozio" e "convalidata dall'azienda". Per anni, i migranti si sono riversati sulla costa dell'Hauts-de-France nella speranza di raggiungere il Regno Unito, con un'impennata dal 2020 di traversate a bordo di piccole imbarcazioni. Secondo il Regno Unito, dallo scorso gennaio sono oltre 22.000 i migranti che sono riusciti a raggiungere clandestinamente la Gran Bretagna.

L'aumento incontrollato dei tentativi di traversata clandestina del tratto di mare con la Gran Bretagna è confermata dai dati forniti dalla Prefettura marittima della Manica e del Mare del Nord, che coordina i soccorsi nell'area. Fino al 31 agosto, secondo la Prefettura, 15.749 persone sono state assistite durante le operazioni di soccorso in mare che hanno comportato traversate o tentativi di traversata, rispetto alle 9.551 del 2020 e 2.294 nel 2019.

Decathlon ha comunque aggiunto che i kayak restano disponibili per la vendita online e in altri negozi, specificando che "i prodotti che migliorano la sicurezza in mare come giubbotti, remi o protezioni termiche saranno sempre disponibili in vendita" a Calais e Grande-Synthe.
Il Magazine
Italia Informa n° 5 - Settembre/Ottobre 2022
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli