Medio Oriente: l'attacco israeliano all'Iran fa salire i prezzi di oro e petrolio

- di: Redazione
 
Le notizie delle esplosioni registrate in Iran e in altri siti del Medio Oriente - attribuiti ad un'azione militare di Israele - hanno fatto salire il prezzo dell'oro e del petrolio. Come sempre accade, in contingenze pericolose per gli equilibri internazionali, i beni rifugio, quale appunto l'oro, tornano ad essere acquistati.

Medio Oriente: l'attacco israeliano all'Iran fa salire i prezzi di oro e petrolio

L'oro è salito al nuovo massimo storico di 2.411,09 dollari. Anche i prezzi del petrolio hanno risentito delle incertezze della situazione in Medio Oriente, segnatamente per le esplosioni che ci sono state vicino alla città iraniana di Isfahan.

Il petrolio, alle prime notizie dell'attacco, si è apprezzato del 3 per cento. Il Brent, il benchmark globale, è stato scambiato in rialzo del 2,86% a 89,60 dollari al barile, mentre il West Texas Intermediate statunitense è salito del 2,83% a 85,05 dollari al barile.
Il Magazine
Italia Informa n° 2 - Marzo/Aprile 2024
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli