Goodyear userà energie rinnovabili negli impianti in Turchia ed Europa

- di: Daniele Minuti
 
The Goodyear Tire & Rubber Company ha annunciato che adotterà esclusivamente energia rinnovabile nei suoi stabilimenti situati in Europa e Francia, operazione che si inserisce nel contesto di particolare focus nell'ambito di responsabilità sociale dell'azienda, espresso nel report di sostenibilità del 2020 che si basa sui pilastri individuati in Approvvigionamento sostenibile, Operazioni responsabili, Mobilità avanzata e Cultura ispiratrice.

Annuncio di Goodyear: gli impianti in Turchia ed Europa useranno il 100% di energia rinnovabile

Il progetto sarà il primo passo di un piano più ampio che porterà all'uso al 100% di energia rinnovabile negli impianti di Europa, Medio Oriente ed Africa entro la fine del prossimo anno e che si colloca nella strategia che porterà Goodyear a ridurre gli impatti operativi e di tagliare le emissioni di carbonio di un quarto entro il 2023 (rispetto al 2010). I primi risultati sono stati già ottenuti con il calo delle emissioni del 19% nel 2020 e con l'acquisto di 700.000 MWh di elettricità rinnovabile che ridurrà il carbon footprint fino a 260.000 tonnellate (l'utilizzo di fondi di energie rinnovabili come idroelettrica, eolica, solare o geotermica da biomassa sarà fondamentale per questa svolta).




Oltre a questo va segnalato l'accordo con Enovos per la costruzione di due grandi centrali solari presso i suoi impianti di prova a Colmar-Berg, in Lussemburgo, che ha reso possibile la nascita del primo grande parcheggio coperto fotovoltaico del Paese.

Chris Delaney, presidente di Goodyear EMEA, ha commentato: "Il passaggio all’elettricità rinnovabile al 100% in questi impianti di produzione si sposa perfettamente con il nostro impegno a ridurre la nostra impronta di carbonio. Inoltre, questa decisione dimostra che stiamo adottando misure serie per ridurre continuamente l'impatto ambientale di Goodyear, che è di vitale importanza per garantire un futuro migliore per tutti noi".

Il Magazine
Italia Informa n° 5 - Settembre/Ottobre 2021
Iscriviti alla Newsletter
 
Le ultime Notizie