Germania: l'economia segna il passo, con l'industria ancora in recessione

- di: Redazione
 
Lo stato di salute dell'economia tedesca continua a preoccupare, guardando ad alcuni dati chiave per il 2023, pubblicati la scorsa settimana, che hanno mostrato la debolezza degli ordini di fabbrica, delle esportazioni e della produzione industriale, in generale.

Germania: l'economia segna il passo, con l'industria ancora in recessione

Dati che, come dicono gli analisti, confermano che l’industria tedesca è ancora in recessione. I ''numeri'' sono inequivocabili. La produzione industriale, a dicembre, ha registrato una contrazione dell'1,6% su base mensile. Ma certo più sensazione leggere che, nel complesso del 2023, la produzione industriale è scesa dell’1,5% rispetto all’anno precedente. Le esportazioni sono diminuite del 4,6% a dicembre e dell’1,4%, ovvero 1.562 trilioni di euro (1.68 trilioni di dollari), nel corso dell’anno.

Nel frattempo, i dati sugli ordini alle fabbriche riferiscono di un aumento dell’8,9% a dicembre rispetto a novembre. Comunque, nell'arco del 2023, rispetto al 2022, gli ordini alle fabbriche sono diminuiti del 5,9%.
L'economia tedesca lo scorso anno si è contratta dello 0,3% su base annua, secondo i dati pubblicati il mese scorso dall’ufficio federale di statistica. I dati hanno mostrato anche un calo dello 0,3% del prodotto interno lordo nel quarto trimestre, ma la Germania è comunque riuscita a evitare una recessione tecnica (che viene rilevata quando si registrano due trimestri consecutivi di crescita negativa).

Questo perché, come rilevato dall'ufficio nazionale di statistica, il terzo trimestre del 2023 ha visto una stagnazione anziché una contrazione. Ma se l’economia dovesse contrarsi come previsto nei primi tre mesi del 2024, la Germania cadrebbe effettivamente in recessione.
Il Magazine
Italia Informa n°6 - Novembre/Dicembre 2023
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli