Crédit Agricole: pronto investimento da oltre 700 milioni sul Credito Valtellinese

- di: Redazione
 
Crédit Agricole compie un passo importante per muovere sull'Italia. In mattinata è stata lanciata un'Opa sul Credito Valtellinese: l'esborso complessivo massimo ammonta a 735 milioni di euro, il prezzo è di 10,5 euro per azione contro gli 8,7 di chiusura del titolo dello scorso venerdì.

L'Opa in questione è stata lanciata da Crédit Agricole Italia, la controllata del gruppo nel nostro paese e al termine di questa operazione dovrebbe nascere la sesta banca commerciale della penisola per quanto riguarda gli asset in gestione, settima invece nella lista di numero di cliente e totale di attivi (raggiunta a livello nazionale la quota di mercato del 5%).

Giampiero Maioli, direttore generale e amministratore delegato di Crédit Agricole Italia, ha commentato la mossa del gruppo: "Tramite questa operazione, i clienti e i colleghi del Credito Valtellinese avranno accesso agli stessi servizi finanziari e prodotti che rientrano nel mercato di Crédit Agricole Italia, con però tutti i benefici che derivano dalla solidità, dalla grandezza e dall'innovativa cultura focalizzata sui clienti che il nostro Gruppo possiede. La nuova entità manterrà il suo impegno per dare sostegno sia all'Italia intera che alle comunità locali".

Come anticipato dai rumors quindi, Crédit Agricole muove sull'Italia ma non puntando su Banco BPM che era stato oggetto di indiscrezioni in queste settimane: l'offerta sarà condizionata al raggiungimento da parte della controllata italiana di una partecipazione di almeno 66,7 punti percentuali del capitale sociale con diritto di voto di CreVal (compresa anche la libertà di rinunciare a questa condizione se si otterrà il 50% +1 del capitale).

Stando a quanto riportato da Milano Finanza, dopo la chiusura dell'operazione sarà avviata la fusione fra Crédit Agricole Italia e CreVal per integrare le attività dei due istituti. Se la controllata nostrana del gruppo francese avrà infine una partecipazione complessiva che andrà oltre il 90% del capitale sociale del Credito Valtellinese, esso sarà delistato da Piazza Affari.
Il Magazine
Italia Informa n°6 - Novembre/Dicembre 2022
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli