Login

Blefaroplastica

- di: Dr. Gianluigi Bergamaschi Marsella
 

Come combattere i segni del tempo.
Mini-guida alla chirurgia delle palpebre.



La Blefaroplastica si è evoluta notevolmente in questi ultimi anni: una chirurgia che interessava quasi esclusivamente pazienti del gentil sesso, oggi riguarda sempre più pazienti uomini. Il candidato ideale può essere il paziente sia uomo che donna, che abbia perso le caratteristiche di freschezza nello sguardo: le alterazioni anatomiche possono riguardare la pelle esclusivamente riducendo anche il campo visivo, oppure la fuoriuscita delle borse palpebrali a livello della palpebra inferiore, ma spesso anche nella superiore, oppure un abbinamento delle due cose. Nel caso in cui fossero presenti altre alterazioni, nella componente funzionale e muscolare dell’occhio, chiaramente si analizzerà in visita caso per caso, personalizzando l’intervento! Il candidato ideale dicevamo è l’uomo o la donna anche giovani, dai 30 anni in su (questa chirurgia non è legata all’età del paziente), spesso in carriera o semplicemente non più soddisfatti del proprio aspetto. Quindi la richiesta più frequente riguarda la correzione di uno sguardo appesantito, sempre stanco con occhiaie e borse sottoorbitali: la freschezza e l’aspetto naturale si ottengono con l’asportazione di tali borse di grasso in eccesso e della cute quando necessario. Personalmente nei pazienti giovani ed anche nei più maturi con un buon tono palpebrale, utilizzo un approccio chirurgico Transcongiuntivale, cioè senza cicatrici nella palpebra inferiore e con l’ausilio di un Bisturi a Radiofrequenza si ottiene una rapida ripresa delle attività lavorative e sociali. Bisogna sottolineare che l’introduzione nella pratica personale del Device medico Wavetronic, Bisturi a Radiofrequenza, ha migliorato notevolmente la chirurgia rendendola più delicata, con minor trauma chirurgico. A seconda delle caratteristiche dei pazienti, il ritorno alle attività lo abbiamo in media con tempi che variano dai 5 ai 7 giorni, momento in cui si tolgono i punti, peraltro sottilissimi come capelli. Eventuali lividi o ecchimosi verranno riassorbiti spontaneamente o con l’ausilio di pomate in 10-15 di giorni; il gonfiore o edema palpebrale e’ un processo che si attenua gradatamente nel tempo e con l’ausilio del ghiaccio locale può essere favorito. È una chirurgia che eseguo con la mia equipe in regime di Day Hospital, raramente con una notte di degenza. Le medicazioni verranno eseguite al III, VII e al XV giorno e successivi controlli, con foto post operatorie al primo mese e con 6 mesi dall’intervento. È un tipo di chirurgia che prediligo e che spesso associamo ad un lifting del viso, con l’obiettivo di riposizionare verso l’alto le strutture profonde del viso e del collo ormai scese per un fisiologico processo di invecchiamento. Parliamo tecnicamente del “Vertical Lift” apprezzato dai pazienti per rispettare la naturalezza e le caratteristiche del viso di ognuno. Chiaramente sono interventi chirurgici che richiedono abilità manuali e molta esperienza; quindi suggeriamo di scegliere con cura il vostro chirurgo di fiducia, in quanto possibili danni possono essere di difficile soluzione.

Dr. Gianluigi Bergamaschi Marsella M.D.
Specialista in Chirurgia Generale (Univ. di Modena e Reggio Emilia)
Specialista in Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica (Pontificia Univ. Cattolica di Rio de Janeiro ed Istituto Ivo Pitanguy)
Master in Ricostruzione mammaria (Univ. la Sapienza di Roma presso Ospedale S.Andrea)
Iscriviti alla Newsletter
 
Le ultime Notizie
Il Magazine
Italia Informa n° 2 Marzo-Aprile 2020
Testata: ITALIA INFORMA | Società editrice: GEDECOM SRLs | N° Iscrizione Tribunale: n.81/2019 del 06/06/2019 | Periodicità: BIMESTRALE | Distribuzione: NAZIONALE
Modalità distribuzione: POSTALE | Costo: ABBONAMENTO ANNUO EURO 48
Powered by Giap Informatica