Anfia: "La produzione cala ancora, ad aprile -20,3%"

- di: Barbara Bizzarri
 
Nel quarto mese dell'anno l'indice della produzione della filiera dell’auto si conferma in flessione a doppia cifra, -20,3%, accentuando il calo di marzo (-17,5%): “Anche l'indice della fabbricazione di autoveicoli mantiene il segno meno ad aprile (-22%) - complice la forte contrazione, -31,6%, registrata, secondo i dati preliminari di ANFIA, dalla produzione di autovetture  come prosegue la variazione negativa dell'indice della produzione di parti e accessori per autoveicoli e loro motori (-22,8%). Siamo fiduciosi che l'entrata in vigore dei nuovi incentivi con l'apertura, lo scorso 3 giugno, della piattaforma di prenotazione Ecobonus, possa contribuire a trainare la domanda e accelerare la diffusione delle nuove tecnologie in linea con gli obiettivi di decarbonizzazione del settore, parallelamente innescando, nei prossimi mesi, un processo di ripresa dei volumi produttivi a livello nazionale”, dice Dice Gianmarco Giorda, direttore generale di Anfia, l’associazione nazionale filiera industria automobilistica.

Anfia: "La produzione cala ancora, ad aprile -20,3%"

Le previste agevolazioni all'acquisto dei veicoli green, hanno in effetti portato ad un rapido esaurimento i fondi per l'acquisto delle auto nella fascia 0-20 g/Km di CO2 e dei veicoli commerciali elettrici. A gennaio-febbraio 2024, ovvero l’ultimo dato disponibile, l'export di autoveicoli (autovetture e veicoli industriali nuovi) dall'Italia vale 2 miliardi di euro, mentre l'import vale 3,4 miliardi di euro.

 

Gli Stati Uniti rappresentano, in valore, il primo Paese di destinazione dell'export di autoveicoli dall'Italia, con una quota del 17,6%, seguiti da Germania (16,5%) e Francia (13,3%). Nello stesso periodo, l'export della componentistica automotive vale 2,3 miliardi di Euro, con un saldo positivo di 644,3 milioni di Euro. Il fatturato del settore automotive nel suo complesso presenta una crescita del 14,2% a marzo (ultimo dato disponibile), grazie ad una componente interna in rialzo del 14,8% e ad una componente estera a +13,8%.

 

Nel primo trimestre 2024, il fatturato cala invece dell'1,7% (-9,7% il fatturato interno e +6,4% quello estero). Infine, il fatturato delle parti e accessori per autoveicoli e loro motori presenta una variazione tendenziale positiva del 2,4% a marzo (-1,1% la componente interna e +6,4% la componente estera). Nel periodo gennaio-marzo 2024, l'indice del fatturato di questo comparto registra un decremento del 4,8%, con un calo del 9,8% della componente interna e una crescita dell'1,2% della componente estera.

Notizie della stesso argomento
Trovati 10 record
Pagina
1
20/06/2024
A maggio 2024 cala il prezzo medio delle auto usate diesel ed elettriche
20/06/2024
Mercato auto Europa, a maggio leggera decrescita (-2,6%)
20/06/2024
ANIASA: "Auto privata resta mezzo di trasporto preferito dagli italiani"
19/06/2024
Anfia: successo per la quinta edizione della CO2 Reduction for Transportation Systems Conf...
18/06/2024
L'analisi dell'Osservatorio Auto e Mobilità della Luiss Business School prefigura l'avvent...
18/06/2024
Jaguar F-Type, l'ultimo esemplare dopo 50 anni
Trovati 10 record
Pagina
1
Il Magazine
Italia Informa n° 2 - Marzo/Aprile 2024
Newsletter
 
Iscriviti alla nostra Newsletter
Rimani aggiornato su novità
eventi e notizie dal mondo
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli