Assofranchising: "Solo per il 19% dei franchisor l'AI è parte integrante dei processi"

- di: Barbara Bizzarri
 

La parola che meglio riassume le tendenze del franchising italiano nell’ultimo anno è razionalizzazione. Se da una parte crescono i punti vendita e gli addetti coinvolti, infatti, dall’altra diminuiscono le insegne attive. In generale, il comparto conferma un’accelerazione del business e consolida il suo trend di crescita con un giro d’affari che sfiora i 34 miliardi di euro e un aumento del +9,9% (rispetto al 2022). L’affiliazione a un franchisor si consolida come una soluzione in grado di offrire un rapido posizionamento strategico e consente di ridurre rischi e incertezze per un modello di business che resta una scelta strategica per entrare nel mercato con una base solida, riducendo il rischio d’impresa: ecco  quanto emerge dal Rapporto Assofranchising Italia 2024 – Strutture, Tendenze e Scenari realizzato da Nomisma per Assofranchising, il marchio di rappresentanza del franchising italiano aderente a Confcommercio-Imprese per l’Italia.

Assofranchising: "Solo per il 19% dei franchisor l'AI è parte integrante dei processi"

Alberto Cogliati, Presidente di Assofranchising commenta: “Il franchising si conferma nuovamente un comparto capace di rendere competitivo il Paese generando risorse e occupazione. Ma non solo: dall’indagine emerge chiaramente la volontà di questo settore di guardare al futuro scommettendo su tutte e tre le sfide ESG, e su una capacità gestionale innovativa dove l’intelligenza artificiale può fare la differenza nel facilitare i processi e le operazioni. Ritengo però che l’intelligenza umana e la capacità di creare relazioni tra le reti e con i clienti rimarranno sempre il carattere distintivo di ogni brand che opera in franchising”.

Le buone performance del giro d’affari del settore, che vale l’1,8% del PIL, si riflettono anche sugli altri indicatori. Nel 2023 cresce il numero di punti vendita in franchising con un’accelerazione superiore rispetto al trend registrato in passato (+7,6% vs 2,2%). Parimenti crescono anche il numero complessivo di punti vendita che raggiungono 65.806 unità (+4.664 rispetto al 2022) e il numero degli addetti occupati che si attesta a 287.767 (+34.919 unità). Gli elementi che hanno caratterizzato la crescita sono riconducibili in particolare agli investimenti attuati per coinvolgere nuovi franchisee, in particolare da parte dei grandi brand e alla creazione di nuove insegne. Considerando le insegne operative, nonostante l’inserimento di nuovi player, continua il trend discendente che si era accentuato nel 2022. Nel 2023, sono 25 le insegne venute a mancare. Per il 2024 le previsioni sul fatturato complessivo del comparto sono viste in crescita e nell’ordine del +4,3%, con alcuni settori merceologici dove si è previsto un aumento a doppia cifra (+10,3% cura e benessere della persona).

Il rapporto Assofranchising Italia 2024 dedica una sezione di approfondimento rivolta alle tecnologie impiegate dal comparto con particolare riferimento all’intelligenza Artificiale. Soltanto il 19% degli intervistati dichiara di utilizzarla nei processi aziendali, mentre il 27% la impiega sporadicamente. La necessità di innovare e di creare un vantaggio competitivo è il fattore chiave che ha spinto le aziende ad utilizzarla la prima volta. Comunicazione, marketing e CRM sono invece gli ambiti dove l’AI viene utilizzata più frequentemente (84%), seguita dalla sicurezza informatica (34%), dalla produzione (33%) e dalla logistica (23%). La mancanza di competenze ed expertise all’interno delle aziende è la prima causa che disincentiva l’utilizzo dell’Intelligenza Artificiale, anche se nel 2028 si prevede che sarà utilizzata da 1 azienda su 2 perché considerata una leva strategica per l’aumento dell’efficienza operativa, nell’automazione dei compiti ripetitivi e nella personalizzazione dei servizi e dei prodotti. 

L’attenzione da parte delle aziende che operano in franchising sui tre pilastri ESG (impegno sociale, ambientale e buone pratiche di governance) è abbastanza omogenea, tuttavia, anche se nelle imprese l’ambito ESG è presidiato, nel 76% dei casi manca un referente. Presidiare i temi ESG è fondamentale per le aziende per comunicare apertamente il proprio impatto su ambiente, società ed economia (63%), ma anche per aumentare la propria competitività (43%). La sostenibilità e l’impegno sociale sono gli ambiti dove la cultura aziendale si è più radicata, con l’87% delle imprese che ha realizzato almeno un’azione per ridurre il proprio impatto ambientale e l’86% che ha adottato almeno una procedura o policy relativa ai temi sociali.

“In un contesto di crescita che guarda all’ottimizzazione dei processi e al consolidamento della rete, il modello di business si conferma solido sotto il cappello della razionalizzazione. I brand noti nella mente dei consumatori hanno saputo trasformare i propri investimenti in nuovi punti di vendita in franchising, parallelamente nascono nuove insegne che si affacciano al mercato trasversalmente ai settori. In un mercato concorrenziale, la miopia nei confronti del cliente può portare a conseguenze indesiderate; che si tratti di nuovi brand o storici, il successo risiede in un’attenta analisi del valore per il mercato e nella costruzione di una proposizione di offerta e di servizio capace di mettere il consumatore al centro”, spiega Roberta Gabrielli, Head of Marketing, Business Processes and Communication - Nomisma.

Notizie della stesso argomento
Trovati 10 record
Pagina
1
13/07/2024
Sace, al via i lavori del Rome Venture Forum 2024
12/07/2024
ENEA: tecnologie innovative per la sicurezza sismica degli edifici storici col progetto RI...
12/07/2024
Istat, Fastweb e UNINT insieme per iniziative basate sull'AI
12/07/2024
De Nora premiata ai "Reiwa 6 National Invention Award"
11/07/2024
ANFIA, Visentin: "Necessarie politiche industriali che puntino su innovazione e offerta"
10/07/2024
Mare Group: il MIMIT approva il progetto di ricerca "Improve"
Trovati 10 record
Pagina
1
Il Magazine
Italia Informa n° 3 - Maggio/Giugno 2024
Newsletter
 
Iscriviti alla nostra Newsletter
Rimani aggiornato su novità
eventi e notizie dal mondo
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli