Svas Biosana perfeziona l'acquisizione di Bormia per crescere nei Balcani

- di: Barbara Bizzarri
 
Svas Biosana, società campana quotata su Euronext Growth Milan e attiva nella produzione di dispositivi medici destinati alle strutture sanitarie, ha comunicato il closing dell'operazione di acquisto del 75% di Bormia d.o.o., società attiva nella distribuzione di dispositivi medici specialistici di primari produttori statunitensi ed europei nei settori della cardiochirurgia, anestesia e terapia intensiva, procedure endovascolari e neuroradiologia. Bormia si rivolge a primari clienti pubblici e privati del sistema sanitario sloveno, croato, serbo e bosniaco, e con questa operazione Svas intende diventare leader nella fornitura di dispositivi medici nell'area dei Balcani. Umberto Perillo, Amministratore Delegato di Svas Biosana ha dichiarato: “A soli sei mesi dalla quotazione di Svas, siamo lieti di aver messo a punto l’acquisizione del 75% di Bormia. Con il closing dell’operazione oggi abbiamo fatto un passo importante nel mercato dei dispositivi medici specialistici nell’ Europa dell’est che ci vedrà leader in questo settore ed in questi Paesi per i prossimi anni. La nostra organizzazione nell’area balcanica continua a crescere e ad arricchirsi grazie anche al contributo di un management già forte e competente sul territorio”.

Il gruppo acquisito, che non redige un bilancio consolidato e opera in Slovenia tramite Bormia d.o.o. e in Croazia tramite la società controllata Bormiamed d.o.o., ha registrato al 31 dicembre 2021 i seguenti dati pro-forma consolidati: ricavi pari a 11 milioni di euro, in crescita del 26,4% rispetto al 2020; EBITDA pari a 1,25 milioni (+11%); EBITDA margin all'11,4%; utile netto di 889 mila euro (+9,3%); PFN cash positive pari a circa 965 mila euro; 20 dipendenti.  “Sono molto orgoglioso del lavoro svolto -sottolinea Boris Cotic, Direttore di Bormia - e desidero ringraziare tutti i dipendenti che con la loro dedizione e professionalità hanno contribuito a far diventare Bormia un distributore di dispositivi medici di successo, affidabile e soprattutto rispettabile. È con grande entusiasmo che lavoreremo con Svas nello sviluppo dei dispositivi medici nell’ Europa dell’est, affrontando assieme le sfide dei prossimi anni, consapevoli di far parte di un Gruppo quotato di elevato standing con ambizioni di crescita e sviluppo”. L’operazione prevedeva la cessione, a Levante HC Holding, del 75% del relativo capitale sociale di Bormia d.o.o. attraverso tre quote sociali da parte degli attuali soci Maja Vecerina, Igor Bogatec e Boris Cotic, (i Venditori) per un corrispettivo complessivo definitivo pari ad Euro 4,80 milioni, pagati interamente da Levante al closing, mentre Bormia continuerà a detenere in portafoglio il 25% di quote sociali proprie. L’Acquisizione, del valore complessivo di 4,8 milioni di euro, è stata finanziata integralmente con mezzi propri, attraverso la società Levante HC Holding D.o.o. controllata al 100% da Svas Biosana S.p.A.
Il Magazine
Italia Informa n° 2 - Marzo/Aprile 2022
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli