Borgosesia dopo cinque anni esce dalla grey list di Consob

- di: Francesco Di Stefano
 
In data odierna la Consob, preso atto della attuale situazione ed effettuate le conseguenti valutazioni circa la recente evoluzione della situazione societaria di Borgosesia,  ha comunicato la revoca della richiesta formulata ai sensi dell’art. 114, c.5 del TUF a decorrere dalla prossima rendicontazione contabile. Il collegio sindacale ha altresì comunicato al Consiglio di Amministrazione l’esito positivo delle verifiche dei requisiti di indipendenza ex art.148 comma 3 TUF e della raccomandazione n. 7 del codice di Corporate Governance.

Mauro Girardi, Presidente di Borgosesia S.p.A., ha commentato: “L’uscita dopo cinque anni dalla grey list, oltre a chiudere definitivamente un ciclo storico, rappresenta una concreta testimonianza della validità del progetto industriale varato all’indomani del change of control sulla società e già di recente “premiato” con l’upgrade del rating”.

Borgosesia è una società per azioni quotata su Euronext Milan (EXM) di Borsa Italiana, attiva nel settore degli investimenti in asset non performing e alternativi in generale, volti a rivitalizzare prevalentemente progetti immobiliari. Holding industriale con forti expertise finanziarie e nel settore del Real Estate, Borgosesia punta a crescere attraverso una strategia che unisce entrambe le competenze, con l’obiettivo di completare o rivitalizzare progetti immobiliari, soprattutto a destinazione residenziale, in grandi centri urbani e turistici di rilievo.

La società ha chiuso il primo semestre del 2021 con un balzo dei ricavi da 822 mila euro a 9,6 milioni, mentre nel primo trimestre 2022 le vendite di immobili sono risultate in crescita del 73% rispetto allo stesso periodo dell'esercizio precedente. Inoltre l'agenzia di rating italiana Modefinance ha recentemente migliorato il rating di Borgosesia, da B1 a A3-. La valutazione, equivalente a quella A- delle principali agenzie di rating internazionali, risulta ora essere tre notch più elevata rispetto a quella minima necessaria per considerare investment grade le emissioni della società.
Il Magazine
Italia Informa n° 2 - Marzo/Aprile 2022
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli