illimity: accordo per l'acquisizione di Aurora Recovery Capital

- di: Daniele Minuti
 
Illimity Bank ha annunciato di aver raggiunto con i soci di Aurora Recovery Capital un accordo finalizzato all'acquisizione di Arec, società fondata nel 2016 e che opera nel campo della gestione di crediti Unlikely to Pay con focus sul segmento corporate real estate.

illimity Bank S.p.A. e i soci di Aurora Recovery Capital S.p.A. hanno raggiunto un accordo finalizzato all'acquisizione di Arec

Al momento Arec è partecipata da tre investitori istituzionali (Finance Roma S.p.A. e GWM Group Holding S.A. con quota del 40% e Oxalis Holding S.à r.l., che detiene il restante 20%) e dalla sua integrazione sommata alla successiva fusione con neprix, il Gruppo illimity punta a istituire un operatore leader nel settore dei crediti distressed corporate che possa massimizzare il valore delle varie tipologie di crediti, indipendentemente dalla dimensione.

La nuova realtà conterà su oltre 9 miliardi di euro di crediti in gestione (oltre 3 miliardi di euro relativi a crediti UTP Corporate). Per un'operazione con cui neprix migliorerà il suo posizionamento di mercato e rafforzerà le sue competenze di gestione di operazioni immobiliari.

La nota ufficiale spiega che il management di illimity stima un effetto positivo sull'utile prima delle imposte per circa 8 milioni di euro nel 2023 e 11 milioni nel 2025 (in crescita rispetto al Piano Strategico 2021-2025.
L'operazione si strutturerà nel modo seguente: illimity acquisirà il 100% di una NewCo in cui sarà conferito il perimetro di business di Arec (valutato 40 milioni di euro), con l'acquisizione che sarà perfezionata "tramite conferimento in illimity del 90% delle azioni di NewCo (per 36 milioni) a liberazione di un aumento di capitale sociale di illimity, con esclusione del diritto d'opzione ai sensi dell'art. 2441, comma 4, del Codice Civile, riservato ad Arec, da liberarsi mediante il richiamato conferimento, con emissione di n. 2.769.230 azioni ordinarie ad un prezzo di emissione delle nuove azioni illimity determinato in 13,00 euro per azione, avuto anche riguardo all'andamento del prezzo di Borsa precedente l'inizio del conflitto tra Russia e Ucraina, e (ii) acquisizione per cassa del restante 10% delle azioni di NewCo per complessivi 4 milioni di euro".

Una volta completata l'operazione, gli azionisti attuali di Arec deterranno una quota del 3,4% del capitale sociale ordinario di illimity, con l'impegno di non trasferire l'83% delle nuove azioni a essi assegnate su mercati regolamentati per 12 mesi. L'ingegnere Marcio Sion Raccah, Direttore Generale di Arec, avrà lo stesso ruolo nella società che nascerà dalla fusione con neprix

Andrea Clamer, Responsabile Divisione Distressed Credit di illimity (nella foto), ha dichiarato: "Dall'integrazione con Arec nascerà un operatore con oltre 9 miliardi di euro di asset in gestione e un'elevata focalizzazione sugli UTP che rappresenteranno oltre un terzo del portafoglio. È una focalizzazione coerente con il posizionamento unico e distintivo di illimity in grado di combinare la competenza nella gestione di neprix con la capacità della Banca di supportare le imprese in difficoltà, ma con potenziale, e accompagnarle nel percorso di ritorno in bonis. Lavoreremo con il team di Arec per sviluppare ulteriormente questo importante ambito di attività e generare significative sinergie a beneficio non solo di tutto il Gruppo, ma anche delle imprese che supportiamo e dell'ecosistema in cui queste operano".

Andrea Battisti, CEO di neprix, ha dichiarato: "Prosegue il percorso di crescita di neprix che attraverso questa acquisizione rafforzerà ulteriormente il proprio posizionamento sia in ambito UTP che real estate. Si amplierà inoltre in modo significativo la gestione di crediti anche per soggetti terzi rispetto al Gruppo illimity. Puntiamo a crescere ulteriormente anche in tale ambito e a valorizzare le potenzialità che deriveranno dall'unione delle elevate competenze tecniche dei team neprix e Arec con l'obiettivo di costruire un nuovo leader nel settore del servicing specializzato".

Marco Sion Raccah, Direttore Generale di Arec, ha dichiarato: "L'integrazione tra neprix e Arec è l'unione tra due eccellenze complementari tra di loro che sbloccherà importanti opportunità di business. Grazie al posizionamento di mercato già acquisito si porrà come player di riferimento in diverse asset class e grazie ai tools offerti dal Gruppo illimity potrà ampliare il proprio raggio di azione nello sviluppo del financing e nello structuring di deal complessi. Le sinergie tra Arec, neprix e illimity saranno molteplici ma la missione core sarà quella di portare l'approccio sartoriale che Arec applica agli investimenti mid e large anche alla gestione degli investimenti small e unsecured, sempre con una visione di value creation, sfruttando l'elevata potenzialità, esperienza e competenza dei due team, della infrastruttura informatica integrata e dei processi collaudati nei lunghi anni di esperienza. Personalmente la trovo una unione entusiasmante che apre le porte a potenzialità ancora del tutto inesplorate sul mercato italiano con significative capacità di crescita grazie all'elevato grado di professionalità del Team".

Il Magazine
Italia Informa n° 5 - Settembre/Ottobre 2022
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli