Generalfinance: Intesa Sanpaolo senior lender al fianco di BNP Paribas per la cartolarizzazione crediti commerciali

- di: Daniele Minuti
 
Generalfinance ha annunciato l'ingresso al fianco di BNP Paribas di Intesa Sanpaolo (la Divisione IMI Corporate & Investment Banking) in qualità nuovo senior lender nell’ambito del programma di cartolarizzazione di crediti commerciali.

Generalfinance: Intesa Sanpaolo quale nuovo senior lender con BNP Paribas nel programma di cartolarizzazione di crediti commerciali

Saranno quindi ceduti pro-soluto e su base rotativa, portafogli di crediti commerciali performing originati nell’esercizio della propria attività caratteristica factoring ad aziende distressed a una società veicolo italiana di nuova istituzione fino a un massimo di 590 milioni di euro.

La nota ufficiale dà ulteriori dettagli sul modo in cui gli acquisti dei crediti saranno finanziati, cioè tramite l'emissione di tre classi di titoli ABS di tipo partly paid con diversi gradi di subordinazione: "Massimi Euro 200.000.000 di Senior Notes A1, sottoscritte da BNP Paribas, attraverso il conduit Matchpoint Finance LTD, con un commitment di Euro 75 milioni; Massimi Euro 200.000.000 di Senior Notes A2, sottoscritte da Intesa Sanpaolo, attraverso il conduit Duomo Funding PLC, con un commitment di Euro 50 milioni; Massimi Euro 42.400.000 di Mezzanine Notes di classe B1 e B2 - inizialmente sottoscritte e ritenute da Generalfinance – potranno essere in futuro collocate presso investitori istituzionali; Massimi Euro 29.600.000 di Junior Notes, integralmente sottoscritte e ritenute da Generalfinance, anche al fine di soddisfare la retention rule regolamentare"

Massimo Gianolli, Amministratore Delegato di Generalfinance (nella foto), ha commentato: "Siamo particolarmente orgogliosi che anche Intesa Sanpaolo – dopo BNP Paribas – abbia deciso di finanziare Generalfinance attraverso la struttura di securitization avviata lo scorso anno. Questa operazione consentirà alla Società di realizzare gli obiettivi ambiziosi di crescita del turnover, previsto a 2,7 miliardi a fine 2024 rispetto a 1,4 miliardi del 2021. Alla luce del progetto di quotazione in corso, ringrazio - personalmente e a nome della nostra società la struttura Corporate Finance Mid-Cap della Divisione IMI CIB per il supporto che il Gruppo Intesa Sanpaolo sta fornendo a Generalfinance in questa fase di grande importanza,. Ringrazio nuovamente anche BNP Paribas per aver creduto, per prima, in questa operazione di funding per noi strategica".
Il Magazine
Italia Informa n° 4 - Luglio/Agosto 2022
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli