Engineering: definita l’acquisizione di Be Shaping The Future

- di: Daniele Minuti
 
Engineering ha ufficialmente definito l'acquisizione del 43,209% (45,630% fully diluted delle azioni proprie) di Be Shaping the Future, sottoscrivendo gli accordi definitivi e vincolanti relativi all'acquisto di  58.287.622 azioni ordinarie al prezzo unitario di 3,45 euro per azione.

Engineering acquista il 43,2% di Be Shaping Future

Il perfezionamento arriverà all'avveramento di condizioni regolatorie e di legge (non oltre il 31 dicembre 2022), col sorgere dell'obbligo per Engeneering di promuovere un'offerta pubblica di acquisto obbligatoria totalitaria sulla restante quota delle azioni per lo stesso prezzo per Azione, in modo da realizzare il de-listing della società nell'eventualità in cui si arrivasse a detenere una partecipazione di oltre il 90% del capitale.
L'operazione andrà a consolidare il ruolo di Engeneering di digital enabler, mentre il gruppo Be sarà ancora guidato da Stefano Achermann affiancato dagli attuali key managers.

Maximo Ibarra, Ceo di Engineering (nella foto), ha commentato: "Sono lieto di accogliere nella famiglia Engineering Stefano Achermann e il team di Be, una eccellenza italiana per il mercato finance. Questa acquisizione conferma le ambizioni di Engineering come azienda leader nei processi di trasformazione digitale per le aziende e la Pubblica Amministrazione. Grazie al supporto dei nostri azionisti, Bain Capital ed NB Renaissance, l’integrazione con Be ci permetterà di consolidare il ruolo di Engineering come Digital Champion e di offrire al nostro Paese e al mercato un player ancor più solido nella consulenza e nei servizi di digital transformation per le Istituzioni finanziarie".

Fabio Cané, Senior Partner di NB Renaissance, ha dichiarato: "Questa operazione è perfettamente coerente con il testimone che il fondatore di Engineering Michele Cinaglia ci ha idealmente consegnato nel 2016, quando ha deciso di affidarci le redini della società con il preciso mandato di continuare a farla crescere in Italia ed all’estero. Sin dall’inizio siamo rimasti molto impressionati dal posizionamento di mercato che Stefano Achermann e il suo team sono riusciti a conquistare negli anni più recenti; le competenze acquisite rappresentano un prezioso incremento del capitale umano e professionale del Gruppo Engineering. La forte expertise nella consulenza digitale IT e il parterre di clienti di Be complementano l’offerta, la presenza commerciale e il presidio delle tecnologie digitali di Engineering, che diventa così l’azienda leader nella trasformazione digitale del settore banking e finance in Italia e uno dei player di riferimento in Europa".

Giovanni Camera, Principal di Bain Capital Private Equity, ha concluso: "Be è una realtà leader di mercato nell’ambito della consulenza digitale IT per l’industria dei servizi finanziari, a supporto dei propri clienti in complessi progetti di trasformazione tecnologica. Siamo rimasti impressionati dai risultati e dalla crescita che Stefano Achermann e il suo team hanno ottenuto in maniera consistente nel corso degli anni e siamo entusiasti di poter accogliere Be a far parte del Gruppo Engineering, sicuri che la combinazione delle rispettive offerte e competenze complementari aprirà ulteriori opportunità di mercato e sinergie di ricavo in Italia e all’estero. L’acquisizione dimostra inoltre il continuo impegno degli azionisti al fine di consolidare la posizione di leadership del Gruppo Engineering in ambito di trasformazione digitale".
Il Magazine
Italia Informa n° 3 - Maggio/Giugno 2022
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli