Elezioni 2022 - Chi ha detto cosa

- di: Diego Minuti
 
Elezioni 2022: chi ha detto cosa

Licia Renzulli

Chi voterà Calenda darà il voto ai radicali e sarà a favore dell'utero in affitto, dirà di sì alla legalizzazione delle droghe. Posizioni inconciliabili per noi che ci ispiriamo ai valori cattolici e cristiani.

Michele Serra

Il grosso dell'opinione pubblica progressista vota Pd vuoi per pigrizia, vuoi per conformismo, vuoi per disperazione, fatevene una ragione, senza quel pezzo di Italia è possibile governare solo se si è di destra, per giunta di questa destra qui, molto più sudamericana e filippina che europea: a cominciare dal Berlusca.

Partito Liberale e Milton Friedman Institute

Nel nostro Paese c’è un estremo bisogno di una ventata liberale e liberista che ci consenta di affrontare e superare la crisi pandemica e la crisi economica aggravata dalla guerra. La promozione di iniziative trasversali in ambito economico e sociale che promuovano libero mercato e diritti dell’individuo può dare la spinta all’Italia per rimettersi sulla giusta carreggiata. 'Cantiere liberale' vuole essere anche una piattaforma di scambio che vada oltre le elezioni e che mantenga acceso il dibattito e l’attenzione sulle proposte che in esso saranno contenute, che sono priorità che verranno individuate nell’esclusivo interesse del Paese e non a fini propagandistici.

Nicola Zingaretti

Con il M5s abbiamo fatto insieme un bel percorso ma non ci sono, in questo momento, le condizioni per allearci perché verrebbe meno la credibilità di una proposta politica a questo punto.

Giusy Versace

Era nostro dovere garantire stabilità al Paese e continuità a questo governo che ben stava lavorando, portando al termine naturale la legislatura, fra qualche mese, con altruismo e coerenza. Mai avrei immaginato di terminare questa legislatura con tale amarezza e delusione, sentimenti che oggi mi portano a lasciare il gruppo (di Forza Italia, ndr) ed a dimettermi dagli incarichi che mi sono stati affidati ringraziando per la fiducia che mi è stata riposta.

Clemente Mastella


La mia idea è di adottare la formula rivelatasi vincente in Campania e in Puglia: un’alleanza larga, senza Cinque Stelle, puntando su sindaci e amministratori, sia perché si candidino, sia perché indichino candidati. Se al Pd pensano di fare le liste dividendosi i posti in base al peso delle correnti, hanno già perso. E riguardo ai temi ne pongo almeno tre, fondamentali: attenzione ai diversamente abili, trascuratissimi, ingabbiati nel labirinto della burocrazia, lotta alla disuguaglianza tra Nord e Sud anche riprendendo il reclutamento nell’amministrazione pubblica, revisione immediata del Pnrr, i cui benefici non stanno arrivando ai Comuni.

Ignazio La Russa

Se guardiamo la storia della destra ogni volta che chi è più accreditato a vincere si avvicina al momento del voto comincia un gioco di screditamento che collega quotidiani stranieri e ambienti intellettuali italiani. Toccherà anche alla Meloni? Forse sì, ma per fortuna queste cose non incidono sul voto degli italiani.

Matteo Salvini

Sono ormai quotidiane le notizie di violenza che arrivano dalle città: non vediamo l'ora di tornare al governo con il centrodestra per riportare buonsenso e regole con i nuovi decreti Sicurezza. Le nostre città, a partire dalla splendida Bologna, non possono essere ostaggio di clandestini e delinquenti. Lo meritano gli italiani e i tanti stranieri perbene, perfettamente integrati, che lavorano onestamente e pagano le tasse.

Matteo Renzi

Questa campagna elettorale sarà molto difficile. Ma sarà anche breve e dovrà essere ispirata a due parole: coraggio e libertà.

Luigi Di Maio

Il nostro sogno era andare al governo, fare le riforme e cambiare l'Italia, poi sono diventati il partito di Conte, che ha buttato giù Mario Draghi, non un premier qualsiasi. A Grillo vorrò sempre bene, di Conte ha detto cose peggiori.

Giorgia Meloni

Con la campagna elettorale è ripartita, puntuale come sempre, la macchina del fango contro me e Fratelli d'Italia. Aspettatevi di tutto in queste settimane perché sono consapevoli dell'imminente sconfitta e useranno ogni mezzo per tentare di fermarci. Se ci riusciranno o no, quello dipenderà da voi.

Silvio Berlusconi

Ho avuto l’onore di guidare il mio Paese per 10 anni, sono la persona al mondo ad avere presieduto più volte il G7 e il G8, e nella vita ho realizzato qualcosa di significativo anche fuori dalla politica. Le pare che possa desiderare altro dalla vita pubblica? Naturalmente chi ha voluto indicarmi per la Seconda Carica dello Stato ha compiuto un atto di riguardo e di amicizia nei miei confronti che apprezzo particolarmente. Devo però aggiungere che non sono in alcun modo interessato a quel ruolo.

Maria Stella Gelmini

Ho letto il manifesto di Azione. Europeismo e atlantismo, infrastrutture, Pnrr, industria 4.0, revisione del reddito di cittadinanza. È l’agenda Draghi ed è quello che serve all’Italia».

Mara Carfagna

Dal 20 luglio il Rubicone è stato varcato. È stata fatta una scelta di totale discontinuità con la nostra storia e con le nostre relazioni europee e occidentali...Sono rimasta sulla sponda dove sono sempre stata. Di fronte a un bivio tra sottomettermi a una visione che non è la mia e rispettare quella in cui ho sempre creduto, non ho avuto alcun dubbio. In questo momento la priorità è mettere in sicurezza il Paese, non esporlo a salti nel buio.

Enrico Letta

Mai come questa volta è in gioco il futuro della società italiana e di centinaia di migliaia di giovani che vogliono vivere in una società in cui si è liberi o sei messo dentro delle caselle costruite sul passato.
Il Magazine
Italia Informa n° 4 - Luglio/Agosto 2022
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli