Testamento Del Vecchio: a Milleri e Bardin le azioni EssilorLuxottica.

- di: Daniele Minuti
 
Le ultime volontà di Leonardo Del Vecchio, deceduto il 27 giugno scorso, si compongono di un testamento pubblico e tre testamenti olografi letti il primo agosto. E il fondatore di Luxottica ha così diviso la sua eredità, come spiegato all'apertura dal notaio Mario Notari dello studio ZNR.

Testamento Del Vecchio: di azioni EssilorLuxottica fra Milleri e Bardin

Il defunto imprenditore marchigiano, come spiegato da un'integrazione datata ottobre 2017, ha voluto destinare al presidente e CEO di Luxottica, Francesco Milleri, la sua partecipazione al capitale della società Acqua Mundi. Di due anni dopo la dichiarazione che decide il futuro di EssilorLuxottica: "A integrazione delle mie precedenti disposizioni testamentarie" - si legge - "lego a Francesco Milleri le 350.000 azioni EssilorLuxottica depositate sul mio conto personale presso Unicredit International Bank (Luxembourg) in rue Jean Monnet, a condizione che esse siano ancora depositate su detto conto".

Dichiarazione poi integrata da una terza scheda testamentaria, datata il 30 marzo 2021, in cui viene incluso anche Romolo Bardin: "A integrazione delle mie precedenti disposizioni testamentarie, revoco il legato disposto a favore di Francesco Milleri con postilla testamentaria in data 7 ottobre 2019. In sostituzione di quanto allora disposto, lego allo stesso Francesco Milleri 2.148.148 azioni Essilorluxottica. Inoltre lego a Romolo Bardin 22.222 azioni EssilorLuxottica".

Milleri riceve così quasi lo 0,5% del capitale di EssilorLuxottica, mentre il presidente di Delfin riceve un valore di 3,5 milioni di euro, pari a poco più di 22.000 azioni

Il patrimonio di Del Vecchio è stato invece suddiviso in parti uguali fra la moglie, Nicoletta Zampillo (che riceve anche la proprietà delle case di Antigua, Costa Azzurra, Milano e Roma) e i figli Claudio, Clemente, Leonardo, Luca, Maria, Marisa, Paola e Rocco (quest'ultimo avuto dal primo matrimonio), a cui è stata lasciata una quota speculare del 12,5% di Delfin, dal valore complessivo di 3 miliardi di euro.

Il Magazine
Italia Informa n° 3 - Maggio/Giugno 2022
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli