Warren Buffet indica in Greg Abel il suo successore

- di: Brian Green
 
Greg Abel: d'ora in avanti occorrerà tenere a mente questo nome perché Warren Buffett lo ha indicato - se dovesse lasciare l'incarico a breve termine - come successore nel ruolo di amministratore delegato di Berkshire Hathaway.
"I direttori" - ha detto il novantenne Buffet in una intervista al canale economico CNBC - "sono d'accordo sul fatto che, se qualcosa dovesse accadermi stasera, sarebbe Greg a subentrare domani mattina".

La scelta risponde a una domanda che da decenni aleggiava su Berkshire Hathaway. Nel 2018 erano stati chiamati a fare parte del Consiglio d'amministrazione Ajit Jain, che gestisce l'attività assicurativa della compagnia, e Greg Abel, che dirige le altre operazioni del conglomerato, confermando l'idea che erano loro due le migliori scelte come prossimo CEO di Berkshire. È di poche ore fa la notizia che Berkshire ha ricominciato a vedere utili.

Nel primo trimestre fiscale, la ''creatura'' di Buffet ha registrato 11,7 miliardi di dollari di utili netti, a fronte della perdita di 49,7 miliardi dello scorso anno. L'utile operativo ha superato i sette miliardi. Berkshire ha una sfera di attività che comprende, tra gli altri, assicurazioni, trasporti, servizi di pubblica utilità, vendita al dettaglio e produzione.

L'oracolo di Omaha ha poi commentato: "Se, il cielo mi perdoni per dirlo, stanotte dovesse accadere qualcosa a Greg, allora il nuovo Ceo sarebbe Ajit. A essere fondamentale in questa scelta è stata l'età: Abel ha 59 anni mentre Ajit ne ha 69, sono entrambi persone meravigliose ma la differenza nella scelta ricaduta sul primo è la possibilità di avere qualcuno che possa guidare Berkshire Hathaway per 20 anni. E le probabilità che questo accada sono superiori con Greg".
Il Magazine
Italia Informa - N°2 Marzo-Aprile 2021
Iscriviti alla Newsletter
 
Le ultime Notizie