Banche: Barclays vuole risparmiare un miliardo e comincia licenziando

- di: Redazione
 
Barclays sta lavorando a piani per tagliare fino a 2.000 posti di lavoro nell'ambito di un piano di riduzione dei costi da un miliardo di sterline. La notizia, data da Reurtes, arriva a poche settimane di distanza dalle parole dei responsabili della banca, che avevano parlato della necessità di varare una ristrutturazione finalizzata a aumentare profitti e al pagamento dei dividendi agli azionisti. La riorganizzazione dovrebbe riguardare principalmente i lavori di back office in dipartimenti quali conformità, risorse umane e legale.

Banche: Barclays vuole risparmiare un miliardo e comincia licenziando

Il mese scorso, l'amministratore delegato della banca, CS Venkatakrishnan, aveva detto che Barclays deve cercare ''efficienza'' laddove ritiene di potere ''aumentare la produttività''.
In dodici mesi il valore di mercato di Barclays è sceso di oltre l'11%, del 15% quest'anno. Impiega circa 87.000 persone in tutto il mondo, di cui circa 44.000 nel Regno Unito.
Venkatakrishnan aveva detto: "Moduleremo sempre le dimensioni della nostra forza lavoro ovunque nel mondo in cui ci troviamo, ed è quello che continueremo a fare. In ogni ambito della banca ci sono cose che possiamo fare meglio.”

Secondo una fonte citata da Reuters, la divisione principale che dovrebbe subire i tagli maggiori potrebbe quella conosciuta internamente come Barclays Execution Services.
Creata nel 2017, BX è una funzione di supporto centrale per le due principali divisioni aziendali della banca – servizi bancari al dettaglio nel Regno Unito e operazioni internazionali – ed è stata progettata per eliminare le duplicazioni.
Barclays, che dovrebbe fornire tutti i dettagli sui suoi piani di lavoro e di riduzione dei costi quando annuncerà i risultati dell’intero anno a febbraio, ha riportato 15 miliardi di sterline di spese operative annuali nel 2022.
Il Magazine
Italia Informa n°6 - Novembre/Dicembre 2023
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli