Indagine MediaWorld, dal carburante all’energia: ecco come gli italiani affrontano i rincari

- di: Barbara Leone
 
Ben il 70% degli italiani ha ridotto gli spostamenti in auto. Il 13% ha adottato un mezzo elettrificato ed il 40% va a piedi. Sono questi alcuni dei dati che emergono dall’indagine “Gli italiani e l’energia” realizzata da MediaWorld, leader in Italia nella distribuzione di elettronica e parte del gruppo internazionale MediaMarktSaturn Retail Group. Lo studio è stato effettuato per comprendere come gli italiani stanno affrontando questo difficile momento caratterizzato da forti rincari. L’aumento del carburante è sotto gli occhi di tutti, così come quello delle tariffe di elettricità e gas. Del resto basta passare davanti ad una stazione di rifornimento per notare gli aumenti considerevoli sui display. Di fronte a questo scenario il 30% degli italiani presi a campione dall’indagine è rassegnato: ossia non ha cambiato le proprie abitudini di spostamento, ma semplicemente ha accettato di pagare di più. Il 40% è di segno del tutto opposto: non solo usa meno la macchina, ma tende, quando possibile, a muoversi a piedi. In totale, dunque, il 70% del campione ha deciso di trovare un sistema per usare meno l’automobile, giudicata troppo costosa con gli attuali prezzi dei carburanti. Il 13% si è affidato a un mezzo elettrificato (auto elettrica o ibrida plug-in, bicicletta elettrica o monopattino elettrico); il 9% ha sostituito alcune corse in auto con i mezzi pubblici; l’8% cerca, se possibile, di lavorare da casa, pratica diventata abituale in molti casi dalla crisi pandemica. Tra coloro che hanno adottato mezzi elettrici, la maggioranza (52%) ha scelto la bicicletta a pedalata assistita, il 23% un’auto ibrida, il 10% una elettrica pura. Il monopattino è scelto dal 9% dei “commuter” elettrici mentre gli scooter elettrici sono adottati dal 3,5%. Proprio per supportare i propri clienti MediaWorld ha pensato di intraprendere una nuova iniziativa, andando ad intervenire con una promozione particolare: regalare a tutti i clienti un buono carburante di 15 euro ogni 150 euro di spesa. L’iniziativa, realizzata in collaborazione con Q8, sarà in corso a partire da oggi sino al 24 aprile, e coinvolgerà tutti gli acquisti effettuati sia nei 120 negozi del territorio nazionale, che quelli online. 

Parallelamente la ricerca effettuata da MediaWorld indaga anche il caro bolletta: praticamente la totalità degli utenti si è detta consapevole del fatto che sono in corso forti aumenti dei costi energetici. Nonostante un buon 42% degli intervistati non abbia registrato aumenti sensibili (probabilmente grazie a contratti a tariffa fissata), il restante 58% ha dovuto fare i conti con una bolletta molto più alta del solito. In generale, gli italiani sembrano essere molto consci della necessità di risparmiare, tanto che il 97,98% confessa di avere un occhio di riguardo nei confronti degli sprechi energetici, anche se circa il 40% lo fa con moderazione.  In particolare, dinnanzi al caro bolletta, quelli che hanno cambiato almeno una parte delle proprie abitudini energetiche sono più della metà, precisamente il 56%.  A tale proposito, va  ricordato come investire in elettronica di consumo possa essere un buon metodo per tenere sotto controllo le spese domestiche: certamente con l’adozione di elettrodomestici più efficienti, con classi energetiche migliori e più performanti. Ma anche affidandosi a piccoli dispositivi decisamente economici, come le prese smart, che permettono di visualizzare e contabilizzare i consumi momento per momento, permettendo così agli utenti di formarsi una propria coscienza energetica rispetto agli apparecchi più energivori. 
Tra i comportamenti percepiti come virtuosi per risparmiare al primo posto gli italiani intervistati collocano il controllo del consumo dell’acqua. Tant’è che il 52,08% dichiara di non lasciarla mai scorrere a vuoto. Al secondo posto c’è l’utilizzo di  lavatrice, asciugatrice e lavastoviglie solo nelle ore in cui la tariffa è più conveniente (51.52%). Mentre per il 50,63% degli intervistati, quindi in terza posizione, è importante comprare  solo elettrodomestici con elevata classe di efficienza energetica. Proprio sul tema classe energetica emergono ulteriori evidenze: praticamente la totalità degli intervistati è a conoscenza dell’etichetta energetica, ma ben il 53% afferma di non conoscere compiutamente le voci che la compongono. Per questo MediaWorld si impegna nell’aumentare la conoscenza sulle etichette energetiche, sia tramite il proprio personale sul punto vendita sia  attraverso apposite sezioni e tutorial presenti online.  
Notizie della stesso argomento
Trovati 18 record
Pagina
1
12/06/2024
Parco archeologico del Colosseo: inaugurata una nuova Casa dell'Acqua del Gruppo ACEA
12/06/2024
Inclusione sociale e digitale in Italia: Crédit Agricole e Save the Children a fianco dei ...
12/06/2024
Haiki+ inaugura un nuovo impianto di gestione rifiuti industriali a Lazzate con un investi...
12/06/2024
Apple ci "regala" l'AI, ma che prezzo siamo disposti a pagare in termini di privacy?
11/06/2024
Vacanze, analisi Coldiretti/Ixé: 7 milioni di italiani scelgono giugno
Trovati 18 record
Pagina
1
Il Magazine
Italia Informa n° 2 - Marzo/Aprile 2024
Newsletter
 
Iscriviti alla nostra Newsletter
Rimani aggiornato su novità
eventi e notizie dal mondo
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli