Bayerische Landesbank, Intesa Sanpaolo e Banco Santander, 85 mln per il Fondo Radiant di Green Arrow Capital

- di: Barbara Leone
 
Un finanziamento di 85 milioni di euro per l’intero portafoglio fotovoltaico del Fondo Radiant targato Green Arrow Capital, che è tra i principali operatori italiani indipendenti del Sud Europa attivi negli investimenti alternativi. E’ questo l’impegno del pool di primarie banche italiane ed internazionali composto da Bayerische Landesbank, Intesa Sanpaolo e Banco Santander che ha affiancato Green Arrow Capital nell’operazione. Radiant è il primo fondo nel settore delle energie rinnovabili lanciato da Green Arrow Capital nel 2015. Il Fondo, che ha iniziato co-investendo con Tssp (TPG Sixth Street Partners), detiene oggi il 100% di un portafoglio fotovoltaico che include 38 asset utility-scale di proprietà di 10 società veicolo, acquisite con sette transazioni da soggetti quali X-Elio (KKR), Sumitomo Corporation, SAG Solar e TerniEnergia. Gli impianti sono situati in Puglia, Emilia-Romagna, Piemonte, Campania e Marche. L’operazione di finanziamento ha visto una riorganizzazione societaria con la realizzazione di un holding project financing di 85 milioni di euro che ha permesso, in particolare, il rimborso dell’indebitamento esistente, l’esecuzione di interventi di manutenzione straordinaria, e l’erogazione di un rimborso di capitale al Fondo Radiant. L’importo include inoltre una linea Iva ed una debt service reserve facility. La transazione rientra nell’ambito della costante attività di ottimizzazione delle strutture finanziarie e societarie degli asset gestiti da Green Arrow Capital, che, negli ultimi 18 mesi, ha ottenuto oltre 200 milioni di euro di nuovi finanziamenti e rifinanziamenti negli ambiti del solare fotovoltaico, dell’eolico, dell’idroelettrico e del biometano.

“Sviluppare energie rinnovabili è la missione di Green Arrow Capital fin dalla nascita del Gruppo, 10 anni fa - ha commentato Daniele Camponeschi, Founding Partner e CIO di Green Arrow Capital -. Da allora siamo fortemente impegnati in questo settore – dal fotovoltaico, all’eolico, dall’idroelettrico, al biometano - e ora più che mai è necessario accelerare il percorso volto a rendere il Paese indipendente, con azioni concrete a sostegno dell’intera comunità. Per questo siamo felici di poter contare sul supporto di primari player che ci aiutano a realizzare operazioni strutturate come questa e proseguire negli investimenti green”. Per Green Arrow Capital l’operazione è stata gestita dal Founding Partner e CIO Daniele Camponeschi insieme a Giulio Barendson, Direttore Investimenti, con il supporto dell’analyst Tancredi Rebecchini, del Team di Amministrazione Finanza e Controllo (Gianfranco Costabile, Mariana Mariani e Gabriele Rocca) e del Team Legale (Carmelo Recupero, Anna Vesco e Chiara Ciappina). Nell’ambito della transazione Green Arrow Capital si è avvalsa della collaborazione di ValeCap, in qualità di financial & model advisor, con un team composto da Pierluigi Berchicci, Davide Di Federico, Rita Bersi e Nicola Boscolo; Gianni Origoni & Partners in qualità di legal & due diligence advisor con un team composto da Raffaele Tronci, Ottaviano Sanseverino, Elisabetta Gardini, Maria Panetta, Filippo Andreoni, Franco Maria Zeppieri, Giada Tombesi e Vittoria Musardo e Foglia & Partners, in qualità di tax advisor, con un team composto da Matteo Carfagnini, Mariangela la Pastina, Francesco Capogrossi, Carolina Castelli and Emanuele Gentile. I Lenders sono stati assistiti dai legali di Orrick, Herrington & Sutcliffe (Carlo Montella, Francesca Isgrò, Maria Teresa Solaro, Francesco Seassaro, Teresa Florio, Andrea Oddo e Francesco Palmeri) e dai consulenti tecnici di Kiwa-Moroni (Sara Basile, Simone Spadoni e Gianluca Tanfani).
Il Magazine
Italia Informa n° 4 - Luglio/Agosto 2022
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli