Usa: i clienti si fanno furbi e aspettano gli sconti, a picco le vendite di Target

- di: Redazione
 
Fosse accaduto in Italia nessuno ci avrebbe fatto caso. Ma è successo negli Stati Uniti: i clienti americani della rete di grande distribuzione Target hanno in maggioranza deciso di non fare i loro acquisiti ora, aspettando l'inizio degli sconti natalizi.
Una tendenza che ha significato un calo inaspettato e potenzialmente minaccioso della spesa dei clienti prima della stagione dello shopping natalizio, che ha spinto i profitti del terzo trimestre a scendere del 52%, dopo che il gruppo è stato costretto a tagliare i prezzi per gli americani che stanno subendo la stretta dell'inflazione.

Usa: a picco le vendite di Target

Target, che ha la sua sede centrale a Minneapolis, ha espresso cautela sulle vendite e sui profitti durante il quarto trimestre, anticipando che taglierà le spese con l'obiettivo di risparmiare da 2 miliardi a 3 miliardi di dollari nei prossimi tre anni, senza comunque procedere a licenziamenti o blocchi delle assunzioni.
Le scelte dei compratori - che, quando acquistano, lo fanno in quantità ridotte rispetto al passato - ha spinto l'utile trimestrale molto al di sotto delle aspettative sia di Target che degli analisti di Wall Street.
Il calo secco di Target - scese del 14% prima dell'inizio delle contrattazioni alla borsa newyorkese - ha trascinato al ribasso anche altri importanti rivenditori. Macy's e Kohl's sono scesi dal 3% al 5%. Anche Walmart, che ha superato le aspettative di profitto e ha alzato le aspettative per l'anno in cui martedì ha pubblicato guadagni trimestrali, è sceso del 2%.

Target ha registrato un utile netto di 712 milioni di dollari
(1,54 dollari per azione) nel terzo trimestre fiscale. Ciò si confronta con 1,49 miliardi (3,04 per azione) nello stesso periodo di un anno fa. Gli analisti si aspettavano 2,16 per azione nell'ultimo trimestre. I ricavi sono aumentati del 3,4% a 26,52 miliardi di dollari rispetto al trimestre dell'anno precedente.
Cosmetici, alimenti, bevande e beni di prima necessità per la casa hanno trainato le vendite, compensando la debolezza degli articoli voluttuari.
Il Magazine
Italia Informa n° 5 - Settembre/Ottobre 2022
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli