Gruppo ITLM: Supernova Hub raggiunge 30 milioni di investimenti

- di: Redazione
 

Supernova Hub accelera sul fronte degli investimenti, che in meno di 10 anni hanno raggiunto quota 30 milioni di euro (20 milioni a sostegno delle start-up e 10 milioni nella ristrutturazione del building di co-working all’interno del distretto digitale).

Gruppo ITLM: Supernova Hub raggiunge 30 milioni di investimenti

Le start-up confermano la loro attrattività, raccogliendo nei round successivi ulteriori 48 milioni e arrivando a 68 milioni di euro tra investimenti diretti e del mercato. Nell'anno, l’aggregato delle partecipate di Supernova Hub ha registrato nell’insieme un fatturato di 91 milioni (dagli 80 milioni del 2022).

Nel 2024, oltre all’ulteriore consolidamento delle 15 piattaforme in portafoglioSupernova Hub perseguirà lo sviluppo di un polo d’innovazione a Milano, nell’area di proprietà in zona Certosa District.

Federico Pozzi Chiesa, CEO & Founder di Supernova Hub e AD di Italmondo (nella foto), ha dichiarato: "Il 2024 di Supernova Hub è iniziato con grinta, forte della crescita di tutte le società innovative che hanno visto un’importante evoluzione durante lo scorso anno. Non solo abbiamo rinnovato gli investimenti in alcune delle nostre scale-up, ma abbiamo anche preparato la strada per la creazione di un vero e proprio polo d’innovazione. Anche quest’anno è stata confermata la validità del nostro modello d’innovazione, che da molto tempo è un unicum in Italia in quanto siamo stati tra i primi ad agire come corporate builder. È stato un anno di soddisfazioni, perché abbiamo visto i business su cui abbiamo puntato crescere, cavalcare le evoluzioni del mercato e affermarsi come leader nei loro settori. Guardiamo avanti forti di questi risultati e certi che quest’anno porterà al consolidamento del polo dedicato all’innovazione, dando sempre nuova linfa a quella che è la sede ‘storica’ del nostro Gruppo".

Il 2023 è stato un anno di crescita per tutte le società nel portfolio di Supernova Hub. In particolare Sendabox, ha ricevuto un aucap di 5,25 milioni complessivi fra equity e nuove linee di debito, la piattaforma che integra soluzioni di logistica e i servizi dei migliori corrieri nazionali e internazionali. Nata nel 2015, oggi conta quasi 150.000 clienti e gestisce 2,3 milioni di spedizioni l’anno. A Supernova Hub e Italmondo si sono affiancate Banca Intesa Sanpaolo e Banca Centropadana con nuove linee di financing per un importo complessivo di 1,05 milioni di euro. Il round A di investimento arriva dopo un percorso di crescita della società: a fine 2023 Sendabox si è attestata su una crescita esponenziale del 70% con un fatturato di 8.3 milioni di euro. I fondi verranno utilizzati per incrementare il business, in particolare attraverso lo sviluppo di una nuova piattaforma per garantire una migliore esperienza all’utente e l’ulteriore accrescimento del network Sendabox DeliveryNow con consegne “prime” Same Day, Next Day ed espresse.

Supernova Hub ha inoltre partecipato ad un aumento di capitale per Termo – azienda capofila della rivoluzione Greentech in Italia, che dal 2014 si occupa di ridurre i consumi energetici degli edifici residenziali, puntando a semplificare e digitalizzare i processi in un settore tradizionale come quello dell’installazione e gestione dei sistemi termici. A ottobre Termo ha deliberato un aumento di capitale per 2,9 milioni di euro, sottoscritto oltre che da Supernova Hub, anche da AATECHFondo Italiano Tecnologia e Crescita – “FITEC”, Fondo Italiano Tecnologia e Crescita Lazio – “FITEC Lazio”Mercurio Holding – Proximity CapitalRTI Gruppo Mediaset, l’Amministratore Delegato di Termo Gabriele Basile e Giuseppe Gola, consigliere d’amministrazione di Termo. Le nuove risorse raccolte da Termo saranno utilizzate per sostenere la crescita organica di tutte le linee di business, con uno specifico focus sui nuovi prodotti ESG e per ulteriori investimenti in Ricerca e Sviluppo. Infatti, nel 2023 Termo ha confermato la sua posizione di First Mover nei settori Greentech ed ESG. L’azienda, diventata “Società Benefit” nel 2022, lo scorso anno ha superato la soglia dei 38 milioni di ricavi, derivanti sia dalle attività in ambito Business Process Outourcing per conto di oltre 150 istituti bancari sia di efficientamento energetico degli edifici.

Si consolida anche Destination Gusto, il food e-commerce di prodotti d’eccellenza made in Italy sviluppato grazie alla sinergia tra Intesa Sanpaolo e Supernova Hub come socio di maggioranza. La piattaforma offre prodotti enogastronomici esclusivi, provenienti da ogni regione d’Italia. Nel corso del 2023 Destination Gusto ha raggiunto un fatturato di 2,2 milioni di euro, con una crescita di oltre il 50% sull’anno precedente. La piattaforma offre prodotti 100% made in Italy e provenienti da circa 200 produttori in ogni regione d’Italia, accuratamente selezionati da un team di esperti. A fine 2023 è partito il progetto di internazionalizzazione a partire dal mercato tedesco, attraverso il lancio di una piattaforma dedicata.

In costante crescita anche Opyn, la fintech italiana specializzata in servizi tecnologici per le imprese e leader in Europa nel Lending-as-a-Service di cui Federico Pozzi Chiesa è oggi membro del CdA e già investitore early stage. Nel 2023 Opyn ha consolidato un fatturato in linea con gli obiettivi, pari a circa 40 milioni di euro. Dal 2012, attraverso la sua piattaforma tecnologica, ha erogato, per conto di banche e asset manager, 1.9 miliardi di euro, di cui più di 656 milioni solo nell’ultimo anno, supportando così oltre 7.200 imprese. Opyn ha poi puntato all’internazionalizzazione, rendendo disponibile il proprio servizio di Buy Now Pay Later B2B, Opyn Pay Later, in tutta Europa, UK e Svizzera.

Non da ultimo, Supernova Hub ha sottoscritto il 20% dell’aumento di capitale da 1 milione di euro di Ulixes, la SGR di cui la “cup table” è detenuta per il 60% Banca Popolare di Fondi, per il 20% da Supernova Hub, per il 19% da Cofidi (Fin Promoter), Banca popolare di Cortona, Banca Sant’Angelo e Banca Popolare di Lajatico e per l’1% da A.A. Tech, holding di partecipazioni tech di Alessandro Andreozzi. Ulixes va verso la costituzione di due fondi di venture capital, uno di credito e uno focalizzato sulla cessione del quinto. Inoltre, Ulixes ha visto l’ingresso in qualità di Direttore Generale di Francesco Carobbi, ex board member di Morgan Stanley EMEA e con alle spalle una lunga carriera ai vertici di banche d’affari internazionali.

Il Magazine
Italia Informa n° 2 - Marzo/Aprile 2024
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli