Esperti tagliano le previsioni di crescita della Germania per il 2022, solo 1,8%

- di: Redazione
 
Il gruppo di consulenti economici indipendenti del governo tedesco ha tagliato le previsioni di crescita per il 2022 per la più grande economia europea, alla luce dell'invasione russa dell'Ucraina e delle preoccupazioni per l'approvvigionamento energetico e i prezzi. Il gruppo prevede che il prodotto interno lordo della Germania aumenterà solo dell'1,8% quest'anno, quando a novembre la previsione era del 4,6%. Un altro dato che è oggi al centro di commenti è che l'economia tedesca dovrà aspettare il terzo trimestre dell'anno per tornare ai livelli antecedenti la pandemia.

Germania: si riducono le stime di crescita

L'anno scorso il PIL del Paese è cresciuto del 2,9%; nell'ultimo trimestre del 2021 si è ridotto dello 0,3% rispetto al trimestre precedente. Per il 2023 la previsione é di una crescita del 3,6 per cento.
Secondo i consulenti ''l'elevata dipendenza dalle forniture energetiche russe comporta un rischio considerevole di una minore produzione economica e persino una recessione con tassi di inflazione significativamente più elevati".

Ad avviso degli esperti, la Germania ''dovrebbe immediatamente fare tutto il possibile per prendere precauzioni contro la sospensione delle forniture energetiche russe e porre fine rapidamente alla sua dipendenza'' da esse.

A lungo termine, l'obiettivo deve essere quello di ''garantire una maggiore sicurezza energetica, ad esempio espandendo le energie rinnovabili e diversificando le importazioni di energia". Auspici che, peraltro, sono obiettivi del governo.
Il Magazine
Italia Informa n°6 - Novembre/Dicembre 2022
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli