La comunità politica ed economica di Washington premia l'ad di Eni, Claudio Descalzi

- di: Redazione
 
Mentre gran parte dell'industria globale è proiettata verso un futuro sempre più caratterizzato da forti politiche ''verdi'', vedere che un manager italiano, l'Amministratore Delegato di Eni Claudio Descalzi, è stato insignito a Washington di un riconoscimento di altissimo livello internazionale per il ruolo ''straordinario'' nel settore energetico mondiale, è motivo di soddisfazione per l'intero Paese.

Eni: Descalzi premiato dall’Atlantic Council con il Distinguished Business Leadership Award 2022

A Descalzi, l’Atlantic Council ha conferito il Distinguished Business Leadership Award 2022, riconoscendogli un enorme contributo offerto alla trasformazione tecnologica dell’azienda orientata alla completa decarbonizzazione entro il 2050. L'ad di Eni, poi, è stato insignito del prestigioso riconoscimento per il contributo portato sulla nuova sfida della sicurezza energetica italiana ed europea.

L'Atlantic Council è un'organizzazione apartitica che ha la missione di "dare forma al futuro globale insieme", e promuove la leadership e l'impegno degli Stati Uniti nel mondo, in collaborazione con alleati e partner, per dare forma alle soluzioni alle sfide globali. A sottolineare l'importanza del riconoscimento a Descalzi - il primo italiano insignito per la categoria Business Leadership - il fatto che, nel corso della stessa cerimonia, svoltasi a Washington, alla presenza dei vertici della comunità politica, economica e finanziaria americana, il presidente del consiglio, Mario Draghi, ha ricevuto il Distinguished International Leadership Award.

''Sono onorato" - ha detto De Scalzi - "di ricevere il premio proprio dopo il Presidente del Consiglio, Mario Draghi, e voglio condividerlo con tutte le persone di Eni che con me stanno dedicando grandissimo impegno a contribuire, nel momento di grande crisi che stiamo vivendo, alla sicurezza energetica dell’Italia e dell’Europa. Questo però è il momento in cui con altrettanti sforzi dobbiamo perseguire l’obiettivo vitale di una transizione energetica equa verso un mondo a zero emissioni. Un percorso nel quale andranno affrontate le sfide legate al mutamento climatico, garantendo al contempo l’accesso diffuso all’energia e lo sviluppo economico e sociale delle comunità. Questa è la transizione giusta in cui crediamo''.

Nel corso della serata ci sono stati momenti molto significativi, come in occasione della consegna di riconoscimenti all’ambasciatrice dell'Ucraina a Washington, Oksana Markarova (che ha ritirato il premio per la prima volta in assoluto assegnato ad un'intera nazione, onorando il popolo ucraino per lo straordinario coraggio e resilienza) ed alla cantante Jamala, anch'essa ucraina..
Per sottolineare il prestigio del riconoscimento attribuito a Descalzi basta scorrere l'elenco delle personalità che, negli anni, sono state premiate dall'Atlantic Council: Ursula Von Der Leyen, José Manuel Barroso, Kristalina Georgieva, Christine Lagarde, George Bush, Ashraf Ghani, Hillary Clinton, Ban Ki-moon. Il Distinguished Business Leadership Award in precedenza è andato ad Albert Bourla (Pfizer), Özlem Türeci e Ugur Sahin (BioNTech), Frederick W. Smith (FedEx), Howard Schultz (Starbucks), Thomas Enders (Airbus).

Il Magazine
Italia Informa n° 2 - Marzo/Aprile 2022
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli