Coldiretti: "Dopo la Brexit, calo del 25% degli acquisti di pasta italiana in Gran Bretagna"

- di: Daniele Minuti
 
Coldiretti ha analizzato i dati Istat dei primi tre mesi del 2021 e, quasi in una sorta di "secondo round" della finale degli Europei fra Italia e Inghilterra, ha notato un fortissimo calo degli acquisti di pasta proveniente dal nostro paese da parte dei cittadini britannici dalla Brexit: -25% nel 2021, numero più basso dell'ultimo lustro.

Questa percentuale non è un caso isolato, dato che le limitazioni imposte dall'uscita dall'Unione Europea ha portato una forte discesa della vendita di ogni tipo di prodotto alimentare nel Regno Unito (-10,5%), dato che fa ancora più impressione se si legge la crescita del Made in Italy nel resto del mondo per il primo quadrimestre dell'anno in corso (+19,8%).

"A pesare sull'export alimentare nazionale nel Regno Unito" - spiega Coldiretti – "sono tutte le difficoltà burocratiche ed amministrative legati all'uscita degli inglesi dall'Unione Europea: quelle maggiori per chi esporta verso la Gran Bretagna riguardano procedure doganali e l'aumento dei costi di trasporto dovuti a ritardi e maggiori controlli. Criticità che vanno a mettere a rischio i 3,4 miliardi di euro di esportazioni agroalimentari annue Made in Italy con il Regno Unito, dato che la porta al quarto posto tra i partner commerciali del Belpaese per food & beverage dopo Germania, Francia e Stati Uniti. Dopo il vino, i prodotti agroalimentari italiani più venduti in Gran Bretagna ci sono i derivati del pomodoro, seguito da pasta, formaggi, salumi e dell'olio d'oliva".

L'eventuale violazione degli accordi relativi alla Brexit da parte delle autorità inglesi inoltre, potrebbero alimentare il rischio del passaggio nei paesi appartenenti all'Unione Europea di cibi e bevande che non rispettano i paletti sulla sicurezza, oltre all'incremento di possibilità per contraffazioni e imitazioni di prodotti alimentari tutelati, favorito dalla deregulation.

Il Magazine
Italia Informa n° 5 - Settembre/Ottobre 2022
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli